Fotografia per le arti

Fotografia per le arti
Fotografia per le arti
Freccia destra
Freccia sinistra

Materiale Didattico

syllabus Fotografia per le arti 2022_23

Syllabus

—Obiettivi formativi

Gli studenti vengono orientati ad analizzare e a sviluppare ricerche non solo sul rapporto tra fotografia e pittura, ma sull’ampio contesto di complicità e di interazione che la fotografia intrattiene con i fenomeni artistici del secondo dopoguerra legati all’ oggetto, al corpo, all’ambiente e al concetto. 
Gli studenti sono indirizzati a realizzare un progetto e un portfolio su un tema proposto tale da articolare una elaborazione che tenga conto non solo della dimensione visiva ma si indirizzi a possibilità concettuali,  polisensoriali e istallative, espressioni delle ricerche più recenti in campo artistico.


—Modalità di svolgimento

II semestre: come da palinsesto

—Esercitazioni e revisioni

Non sono previste esercitazioni intermedie.
L’accesso alle revisioni è libero, si suggerisce prenotazione via PEONella pagina del docente è disponibile il calendario di massima delle revisioni preventivamente redatto.

Elaborato finale

Per il conseguimento della materia è prevista la realizzazione di un elaborato da consegnare ed esporre contestualmente all’esame. L’elaborato finale per essere ammesso dovrà necessariamente avere le seguenti caratteristiche: File in pdf contenente il portfolio fotografico con titolo e autore del progetto numero di foto adeguate alle caratteristiche del progetto stesso e concordate a revisione con il docente, preceduto da una sinossi di almeno mezza cartella (900 battute).

—Modalità esame

L’esame finale prevede un colloquio sugli argomenti trattati, la visione e l’analisi critica del portfolio realizzato. 

Avvertenze
Per sostenere l’esame è obbligatorio aver concordato il tema del progetto con il docente ed aver fatto almeno una verifica in itinere del lavoro.


Di tutto il materiale fotografico in sede d’esame va consegnata copia su pdf e caricato sulla relativa cartella presente nell’aula virtuale di Microsoft teams

—Prerequisiti richiesti

Nessuno. Per coloro che non avessero conoscenze base di tecnica fotografica e intendessero acquisirle il docente indicherà  la frequenza di un apposito modulo.

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria, non inferiore all’80% della totalità della didattica frontale come previsto da palinsesto, con esclusione dello studio individuale come da Art.10 del DPR n. 212 del 8 luglio 2005.

—Contenuti del corso

Il programma intende proporre temi e argomenti che, puntando su un approccio alla fotografia come indagine e ricerca, affrontino l’evoluzione dei rapporti tra le arti visive e la fotografia secondo due linee di indirizzo: la prima che individua la fotografia come naturale evoluzione delle tecniche di rappresentazione visiva grafica e pittorica; La seconda vede la fotografia inserita nel contesto di rivoluzioni con cui le avanguardie ridefiniscono le arti visive nel XX secolo.

Saranno indagati gli aspetti storico-artistici, tecnici e concettuali di alcuni indirizzi tematici:

  1. Pittorialismi e messe in scena
  2. Documenti e archivi
  3. Spazi vissuti e nuove geografie

Ogni studente individuata una linea di indirizzo vicina alla propria sensibilità espressivasvilupperà un progetto sul tema proposto. 

Il tema di questo anno accademico sarà assegnato a inizio corso

  1. Vita intima e narrazioni
  2. Rimandi e citazioni
  3. Visivo fisico e materiale

—Testi di riferimento obbligatori

Claudio Marra, Fotografia e arti visive, Carocci, Roma, 2015;

David Bate, La fotografia d’arte, Einaudi, Torino, 2018;

Charlotte Cotton, La fotografia come arte contemporanea, Einaudi, Torino, 2010;

—Testi di approfondimento consigliati

Ulteriori indicazioni verranno fornite dal docente durante le lezioni

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale cinap@adrianopricocoabacatania-it

—Nota di trasparenza

Il seguente Syllabus è l’unico documento a cui gli studenti possono fare riferimento per la fruizione e il conseguimento della disciplina nell’a.a. in oggetto, non saranno pubblicati ne presi in considerazione altri programmi didattici. Le informazioni inserite nel presente documento, con particolare attenzione alle caratteristiche delle esercitazioni intermedie, degli elaborati finali e dei testi di riferimento obbligatori, non potranno essere modificate dopo l’avvio della disciplina in oggetto. Tutto ciò che non è specificatamente descritto in questo Syllabus e/o effettivamente svolto a lezione non potrà essere chiesto in fase di esame.