Video editing e compositing

Syllabus

—Obiettivi formativi
Scopo del corso è fornire agli allievi le competenze di base per confrontarsi con il montaggio non lineare e la gestione delle varie tipologie di codec video. Nella logica che l’operazione di montaggio è una fase del più ampio processo di produzione di un supporto audiovisivo a partire dallla fase di ripresa per arrivare alla finalizzazione, gli allievi dovranno produrre dei files che verranno successivamente elaborati in postproduzione ed esportati correttamente.
A tale scopo verranno dati agli allievi gli elementi conoscitivi per poter realizzare correttamente e autonomamente le riprese da editare e sviluppare nel programma di postproduzione DaVinci Resolve. Per poter comprendere il senso del ritmo e dei valori semantici che intervengono nell’accostamento tra le immagini verrà proposto agli allievi la realizzazione di un videoclip a partire da una base musicale assegnata.

—Modalità di svolgimento dell’insegnamento
Come da Palinsesto nel II semestre a.a. 2022–23

—Esercitazioni e revisioni
La revisione dei progetti avverrà durante il corso in quanto parte integrante della fisiologia del corso e prebede obbligatoriamente la presenza degli allievi in quanto oggetto di riflessione sulle problematiche incontrate.
La revisione dei progetti assegnati è obbligatoria prima dell’esame.

—Elaborato finale
Per il conseguimento della materia è prevista la consegna del progetto su cui si è lavorato durante il corso, da visionare contestualmente il giorno dell’esame. L’elaborato finale per essere ammesso dovrà necessariamente avere le seguenti caratteristiche generali: risoluzione video 1920×1080/25p/codec h264/durata 60”

—Modalità esame
Esame orale sulle dispense (slides) consegnate agli allievi e sui contenuti didattici affrontati verbalmente nel corso delle lezioni. La valutazione comprenderà anche l’elaborato su cui si è lavoraro durante il corso.

—Prerequisiti richiesti
nessuno

—Frequenza lezioni
La frequenza è obbligatoria, non inferiore all’80% della totalitàdella didattica frontale come previsto da palinsesto, con esclusione dello studio individuale come da Art.10 del DPR n. 212 del 8 luglio 2005.

—Contenuti e programmazione del corso

  1. funzionamento di una camera digitale
  2. wrapper e codec video
  3. strumenti di controllo per l’esposizone
  4. impostazioni di progetto in Davinci Resolve
  5. gestione della timeline
  6. edit page
  1. importazione delle clip e gestione
  2. compositing nella edit page
  3. ritmo visivo e musicalità
  4. color page: organizzazione e funzionalità
  5. colorimetria e valori semantici
  6. delivery

—Altro materiale didattico
slides discusse e fornite durante il corso
Davinci Resolve – Introduzione al montaggio parte I e parte II
https://www.blackmagicdesign.com/it/products/davinciresolve/training


—Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA
Gli studenti con disabilità o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da professori e da tutor (se assegnati) attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). Gli studenti possono, mediante e-mail istituzionale eventualmente anche attraverso i tutor, chiedere al professore del corso un colloquio in modo da concordare obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni e comunque non oltre la prima settimana di corso. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale [email protected]

—Nota di trasparenza
Il seguente Syllabus è l’unico documento a cui gli studenti possono fare riferimento per la fruizione e il conseguimento della disciplina nell’a.a. in oggetto, non saranno pubblicati ne presi in considerazione altri programmi didattici. Le informazioni inserite nel presente documento, con particolare attenzione alle caratteristiche delle esercitazioni intermedie, degli elaborati finali e dei testi di riferimento obbligatori, non potranno essere modificate dopo l’avvio della disciplina in oggetto. Tutto ciò che non è specificatamente descritto in questo Syllabus e/o effettivamente svolto a lezione non potrà essere chiesto in fase di esame.