Tecniche audiovisive per il web

Syllabus

—Obiettivi formativi

Il corso intende fornire allo studente la conoscenza del linguaggio cinematografico, partendo dalla sua grammatica con l’analisi di inquadrature e scene, proseguendo con l’analisi della semantica usata per la narrazione in un prodotto cinematografico e non. Verranno studiate le tecniche di montaggio con particolare attenzione a prodotto audiovisivi di breve durata che oggi rappresentando la principale produzione sul web. Parte del corso verterà sull’uso del software Adobe Premiere, dalle basi dell’editing a strumenti e metodologie per color correction e post produzione.

—Modalità di svolgimento

Lezioni frontali in aula.
I semestre:  1a–5a settimana (lunedì, martedì, mercoledì) ore 14.00-17.30



—Modalità esame

Lo studente dovrà realizzare un prodotto audiovisivo di breve durata (tra i 3 e i 5 minuti) appartenente a una delle segunti categorie: videoessay, vlog, pilot di webserie, trailer sweded.
Durante l’esame orale verrà verificata la consocenza degli argomenti trattati a lezione (libro e dispense del docente).


—Prerequisiti richiesti

Nessun prerequisito richiesto.

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative, con esclusione dello studio individuale. Per un massimo di 25 ore (5 lezioni).

—Contenuto del corso

  1. Il linguaggio cinematografico.
  2. Il montaggio.
  3. Analisi scene e sequenze.
  4. Storyboarding.
  5. Il sensore digitale.
  6. Tecniche di ripresa
  7. Editing in Adobe Premiere
  8. Color correction e color grading
  9. Synch del sonoro
  10. Animazione immagini e titoli.

—Testi di riferimento obbligatori

Maurizio Teo Telloli, Visivo audiovisivo multimediale, 2018;
Dispense fornite dal docente.

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale [email protected]