Storia dell’arte contemporanea 2

Syllabus

—Obiettivi formativi

Il corpo comunica sempre! Partendo da questo concetto, il corso si è suddivide in tre parti: Il corpo come linguaggio, Il corpo sociale e Il corpo rituale. L’analisi di questi tre contesti è finalizzato ad una migliore comprensione del fenomeno delle performances e della body art. Lo studente avrà i mezzi per decodificare l’azione che si sta svolgendo davanti i suoi occhi e di decifrarne il messaggio attraverso l’uso di metalinguaggi (Comunicazione Non Verbale, Prossemica, Micro segnali facciali, ecc.). I testi di riferimento sono stati caricati tutti sulla piattaforma Teams in formato epub e sono disponibili. Ai fini dell’esame lo studente dovrà presentare un elaborato in cui analizza, secondo gli schemi eseguiti a lezione, almeno cinque performances, con schede dettagliate sul significato dei gesti e dei movimenti del corpo.

—Modalità di svolgimento

Lezioni frontali in aula.
I semestre:  1a–5a settimana (lunedì – martedì – mercoledì) ore 10.45-12.30

—Modalità esame

Esame orale sui testi forniti a lezione e quello obbligatorio

—Prerequisiti richiesti

Buona conoscenza della storia dell’arte.

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative, con esclusione dello studio individuale. Per un massimo di 25 ore (5 lezioni).

—Testi di riferimento obbligatori

Joe Navarro, Non mi freghi

Stefano Benemeglio, Il linguaggio dei gesti

Paul Eckmann, I volti della menzogna

;

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale [email protected]