Layout e tecniche di visualizzazione

Syllabus

—Obiettivi formativi

La disciplina propone un’introduzione teorica e pratica alle regole base della comunicazione visiva intesa come pratica creativa, racconto grafico, sistema di configurazione relazionale e tipografia espressiva.

—Modalità di svolgimento

Le lezioni si svolgono per blocchi tematici settimanali, ognuno dei quali approndisce un argomento attraverso lezioni teoriche, casi studio ed esercitazioni pratiche.
Si introdurranno progressivamente conoscenze in grado di costruire un sistema critico per valutare le urgenze di un problema di comunicazione, elaborare una metodologia progettuale di soluzione e configuarare una soluzione narrativa verbo-visiva adeguata.
Affiancato agli argomenti teorici, il corso avvia fin dalle prime lezioni, un percorso guidato alle tecniche base d’uso dei software per la grafica, con particolare riferimento al disegno vettoriale e all’impaginazione editoriale (Adobe Illustrator e In Design).

—Modalità esame

L’esame prevede una verifica delle esercitazioni progettuali svolte durante il corso e revisionate nelle successive settimane, e un colloquio sugli argomenti trattati e sulla biblografia obbligatoria.

—Prerequisiti richiesti

La materia si inserisce all’interno di un percorso accademico orientato alla pratica creativa delle tecnologiche contemporanee che non prevede nozioni di progettazione grafica ed editoria, tuttavia ci si aspetta dagli studenti una conoscenza base degli strumenti software di elaborazione delle immagini e una buona cultura visiva contemporanea.

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative, con esclusione dello studio individuale. Per un massimo di 25 ore (5 lezioni).

—Contenuti del corso

  1. Definizione di layout come sistema di narrazione visiva
  2. Metodologia progettuale A. Forma e percezione
  3. Metodologia progettuale B. Minimal design
  4. La lezione di Bruno Munari
  5. Introduzione alla tipografia
  1. Il dominio delle immagini A. Storie di sguardi
  2. Il dominio delle immagini B. Usi e intenzioni
  3. Colore e progetto dell’identità
  4. Significare: scritture visive
  5. Editoria, dal testo al contesto

—Testi di riferimento obbligatori

John Maeda, Le leggi della semplicità, Bruno Mondadori;

Paola Bressan, Il colore della luna, Laterza; 

AA.VV., Farsi un libro, Stampa Alternativa; 

Bruno Munari, Arte come mestiere, Laterza;

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale cinap@abacatania.it