Installazioni multimediali

Syllabus

—Obiettivi formativi

ll corso mira all’esplorazione delle potenzialità espressive insite nella MULTI-MEDIA-LITA’; si caratterizza attraverso l’individuazione e la scelta di diversi mezzi efficacemente espressivi che, come elementi costituenti di un unico “ corpo ”, siano, all’unisono, veicolo di un processo creativo, di ricerca e significato. I principali obiettivi sono: fornire agli studenti una piattaforma metodologica ricca di strumenti necessari alla nascita e/o allo sviluppo ed al potenziamento delle singole attitudini creative e progettuali attinenti alla disciplina; dotare gli allievi di un bagaglio ricco di informazioni, essenziale per la formazione, l’elaborazione e l’espressione di un linguaggio multiforme rivolto al particolare e complesso ambito della comunicazione artistica.

—Modalità di svolgimento

Lezioni frontali; lezioni partecipate, utilizzo di sussidi audiovisivi; laboratorio, verifica in itinere dei risultati.

—Modalità esame

È richiesto agli studenti lo sviluppo di una ricerca di carattere sperimentale finalizzata alla progettazione di un’ Installazione che utilizzi un linguaggio multimediale. Per la realizzazione dell’Installazione Multimediale, in base alle singole necessità espressive, ci si potrà avvalere di qualsiasi mezzo espressivo attinente la disciplina. Considerata la natura Teorico/Pratica della disciplina, saranno necessari per gli esami:

– Conoscenza degli argomenti trattati durante il corso.
– Presentazione del progetto di Installazione Multimediale conforme al tema assegnato, e relativa consegna dello stesso, a fini documentativi, tramite file digitale.

—Prerequisiti richiesti

Predisposizione positiva alla disciplina.

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria, non inferiore all’80% della totalità della didattica frontale come previsto da palinsesto, con esclusione dello studio individuale come da Art.10 del DPR n. 212 del 8 luglio 2005.

—Contenuti del corso

  1. L’ installazione e il rapporto con lo spazio.
  2. Dalla definizione di Media all’installazione multimediale.
  3. Nuovi modi di concepire ed intendere l’opera d’arte.
  4. La concezione dell’opera Multimediale.
  5. Multimedialità, Sensorialita’, Comunicazione.
  6. La scena Multimediale.
  1. L’attraversamento dei linguaggi.
  2. Dalla comunicazione mono-mediale alla comunicazione multimediale.
  3. Regia progettuale.
  4. Esempi di organizzazione metodo e realizzazione dell’azione scenica multimediale nel teatro.
  5. La multimedialità nel cinema.

—Testi di riferimento obbligatori

Lorella Scacco, Estetica Mediale, Ed. Guarini, anno 2004 / ristampato in versione eBook nel 2018;

—Altro materiale didattico

Verrà indicato durante lo svolgimento del corso.

—Testi di riferimento consigliati

A. Balzola, Le Arti Multimediali digitali, Anna Maria Monteverdi, Ed.Garzanti;

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale cinap@abacatania.it