Fenomenologia delle arti contemporanee (cae)

Syllabus

—Obiettivi formativi

Il corso intende dettare le linee guida dei diversi fenomeni che si intrecciano all’interno dell’immaginario contemporaneo in modo da spiegarne, almeno in parte, i fattori di mutamento. Lo scopo è quello i fornire attraverso un’analisi dei rituali contemporanei i mezzi per lo sviluppo di un progetto artistico.

Un’attenzione particolare verrà messa sulle conseguenze della pandemia e sugli sviluppi che investono il mondo digitale. L’analisi intende anche verificare eventuali anticipazioni nei confronti dell’intera società. Gli studenti frequentanti sono invitati a presentare un progetto audiovisivo all’esame.

—Modalità di svolgimento

Lezioni frontali in aula.
I semestre:  1a–8a settimana (giovedì, venerdì e sabato) ore 08.15-13.15

—Modalità esame

Esame Orale.

—Prerequisiti richiesti

Progetto artistico sui temi sviluppati in aula.

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative, con esclusione dello studio individuale. Per un massimo di 25 ore (5 lezioni).

—Contenuti del corso

  1. L’uomo come animale simbolico e le sue implicazioni.
  2. I simboli del mondo contemporaneo.
  3. Lo sviluppo dei rituali.
  4. i nuovi media.
  1. La globalizzazione.
  2. le rivoluzioni.
  3. L’evoluzione digitale.
  4. l’immaginario moderno.

—Testi di riferimento obbligatori

Gianpiero Vincenzo, L’Ordine Rituale, Mimesis.
Roberto Bolaño, La Commedia dell’Orrore di Francia, in Sepolcri di Cowboys, Adelphi.

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale [email protected]