Fashion design 2

Syllabus

—Obiettivi formativi

Creare e progettare le collezioni attraverso un percorso che mira a all’acquisiziine di abilità tecniche e allo sviluppo di sensibilità estetiche, Conoscere e analizzare le tendenze moda attraverso i brand esistenti sul mercato, immergersi nelle realtà delle aziende per acquisire attraverso il loro operato, gli strumenti e i metodi adatti ad esprimere la propria creatività, sono gli obbiettivi di questo corso che è strutturato per permettere allo studente di mettere a fuoco il proprio stile e sviluppare la propria creatività. Un lavoro che passa attraverso l’informazione e la ricerca per allenare l’occhio a diventare attento e la mente ad essere deduttiva.
l fashion designer oggi è una figura professionale complessa, che ha competenze tali da realizzare una collezione unendo ricerca sulle tendenze, non solo estetiche, ma anche sociologiche, deve avere una grande cultura della moda, soprattutto attuale e una sensibilità poliedrica sulla contemporaneità, di una società cangiante e multiforme, deve saper coniugare la compresenza di passato – presente – futuro e possedere la capacità di mettere insieme elementi diversi provenienti da mondi distanti.

Ricerca: studio delle tendenze, lifestyle, streetwear, arte, fotografia e cinema, approfondimenti di brand e stilisti iconici, scelta di repertori affini alla propria visione della moda, ricerca materiali, tessuti, cartelle colori, finiture, accessori, decorazioni.

Studio tecnico: analisi di modelli di capi già realizzati, coordinamento del team moda, selezione capi, styling, casting.

Progetti: presentazioni moodboard, sviluppo della collezione e la realizzazione di un capo.Metodologie: Learning by doing, workshop, didattica laboratoriale: modelling, coaching, scaffolding, fading.

Risultati attesi: Abilità tecniche – Sensibilità estetiche – Conoscenza delle tendenze moda – Creatività e capacità tecniche – Idee chiare sui propri obiettivi – Cura e attenzione ai dettagli – Attitudine al lavoro in team – Decision-making e problem solving – Adattabilità e resilienza alle situazioni stressanti

—Modalità di svolgimento

Lezioni frontali in DAD.

—Modalità esame

Presentazione di un progetto digitale costituito da una relazione che descrive tutto il percorso formativo attraverso la lavorazione dei progetti di ricerca svolti durante l’anno accademico e un portfolio con la progettazione e lo sviluppo della collezione. Realizzazione di un capo a scelta della propria collezione con descrizione e documentazione tecnica.

—Prerequisiti richiesti

Attidtudine e abilità tecnico creative
Passione per la moda
Spirito di ricerca
Attenzione e curiosità
Cultura e informazione costante

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative, con esclusione dello studio individuale. Per un massimo di 25 ore (5 lezioni).

—Contenuti del corso

  1. Analisi dei Brand più importanti e che hanno una forte influenza sulle tendenze moda.
  2. Studio dello stile e conseguente classificazione dei Brand.
  3. Studio delle collezioni delle ultime 2 stagioni.
  4. Ricerca delle tendenze micro e macro.
  5. Ricerca e individuazione del proprio stile.
  6. Ricerca dei materiali e dei tesssuti.
  7. Studio del percorso della realizzazione di una collezione.
  1. Creazione di moodboards e Layout.
  2. Impostazione del portfolio.
  3. Progettazione della collezione.
  4. Progettazione dei modelli.
  5. Analisi di modelli già realizzati.
  6. Analisi e studio delle finiture e delle applicazioni.
  7. Realizzazione del capo.

—Testi di riferimento obbligatori
Dispense e materiali forniti dal docente durante le lezioni.

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale cinap@abacatania.it