Etica della comunicazione

Syllabus

—Obiettivi formativi

Educare i giovani alla lettura della notizia e ad una visione critica di essa, creando così un’atteggiamento corretto degno di un paese civile.


—Modalità di svolgimento

Didattica mista in presenza e a distana (DAD).
Lezioni frontali in aula.
I semestre:  1a–6a settimana (lunedì, martedì e mercoledì) ore 08.45-10.40



—Modalità esame

Realizzazione in gruppo di un progetto cartaceo o video.



—Prerequisiti richiesti

Nessuno prerequisito richiesto.



—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative, con esclusione dello studio individuale. Per un massimo di 25 ore (5 lezioni).

—Contenuti del corso

  1. Dichiarazione dei Diritti e Doveri del giornalista
  2. Art.1
  3. Art.2
  4. Art.3
  5. Art.4
  6. Art.5
  7. Art.6
  8. Art.7
  9. Art.8
  1. Art.9
  2. Revisioni elaborati
  3. Revisioni elaborati

—Testi di riferimento obbligatori

Enrico Morresi, Etica della notizia, Casagrande, 2003.

—Testi di riferimento consigliati

Adriano Fabris, Etica della comunicazione, Carocci Editore, Roma.

—Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale cinap@abacatania.it

—Nota di trasparenza
Il seguente Syllabus è l’unico documento a cui gli studenti possono fare riferimento per la fruizione e il conseguimento della disciplina nell’a.a. in oggetto, non saranno pubblicati ne presi in considerazione altri programmi didattici. Le informazioni inserite nel presente documento, con particolare attenzione alle caratteristiche delle esercitazioni intermedie, degli elaborati finali e dei testi di riferimento obbligatori, non potranno essere modificate dopo l’avvio della disciplina in oggetto. Tutto ciò che non è specificatamente descritto in questo Syllabus e/o effettivamente svolto a lezione non potrà essere chiesto in fase di esame.