Archetipi dell’immaginario

Syllabus

—Obiettivi formativi

Ii corso si sviluppa sul tema del simbolo, attraverso una revisione prospettica del suo uso all’interno della tradizione. Costruiremo una prospettiva in grado di trovare un nuovo senso al concetto di principio, di archè, fondamento unificatore dei sistemi cosmologici. Ciò al fine di costruire una critica e comprendere intimamente cosa vuol dire perdita dei valori nella cultura odierna.

—Modalità di svolgimento

Didattica mista in presenza e a distanza (DAD)
Lezioni frontali in aula.
I semestre:  1a–8a settimana (giovedì, venerdì e sabato) ore 08.15-13.15

—Modalità esame

Esame orale, più un elaborato da concordare col docente.

—Prerequisiti richiesti

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative, con esclusione dello studio individuale. Per un massimo di 25 ore (5 lezioni).

—Contenuti del corso

  1. Il tempo dell’opportunità Kairos, Kronos, Aion.
  2. La libertà e nel discutere di libertà.
  3. Cosmologia, epistemologia, paradigma
  4. sul concetto di primitivo
  5. Selvaggio contro civilizzato
  6. Il primato dell’evoluzionismo meccanicista
  7. Tecnocrazia contro teocrazia
  8. Il culto della Grande Madre
  9. Cibele: Natura/cultura
  1. Dalla mano alla parola
  2. Evoluzionismo vs creazionismo.
  3. Il temenos
  4. Il concetto di oasi
  5. L’idea di opposizione tra uomo e natura
  6. Per una linea processuale ecologica
  7. L’utopia come pratica di ricerca della felicità
  8. Il dono come perno fondamentale per una ecologia della libertà

—Testi di riferimento obbligatori

Stefano Puglisi, Dell’essere e dell’apparire

Stefano Puglisi, Verso una dimensione ecologica

—Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale [email protected]