Palinsesto II semestre a.a. 2021–2022, formazione in presenza, flessibilità e sostenibilità ambientale

Comunicazioni

car* student*,

come da calendario degli studi, il 7 marzo 2022 si avvierà il II semestre dell’anno accademico 2021–2022.
Si riparte in didattica mista con tutte le discipline teoriche e teorico-pratiche fino al 31 marzo 2022.
In data 25 febbraio 2022 il premier Mario Draghi ha annunciato l’intenzione del Governo di non voler prorogare lo stato di emergenza oltre il 31 marzo 2022.
Siamo in attesa di eventuali comunicazioni da parte del nostro ministero in ordine alle misure di contenimento del rischio di contagio e nuove disposizioni in merito alle modalità di erogazione della didattica, eventuali modifiche di erogazione della didattica si applicheranno a partire dall’1 aprile 2022.

Martedì 1 marzo 2022, verrà pubblicato online il palinsesto (provvisorio) del II semestre per tutte le 14 settimane previste, come avrete avuto modo di verificare le discussioni di tesi si sono prolungate fino al 15 marzo 2022, la sessione relativa all’anno accademico 2020–2021 ha fatto registrare oltre 210 candidati tra primo e secondo livello portando un ritardo nella programmazione didattica del II semestre.

Ricordo a tutti gli studenti diplomandi la proroga dell’anno accademico per coloro che non siano riusciti a discutere la tesi e sostenere gli esami, e la necessità di presentare la documentazione per la sessione straordinaria di giugno 2022, qui la nota del 25.02.2022.

Nel palinsesto, in alcuni corsi, non troverete alcune discipline. Non allarmatevi. Le procedure ministeriali si sono concluse venerdì 25 febbraio 2022 e i docenti verranno nominati entro marzo, in modo da garantire l’erogazione delle discipline entro la chiusura del semestre. Venerdì 25 marzo 2022, verrà pubblicato l’aggiornamento relativo ai corsi con l’inserimento della discipline mancanti, sono 31 su 233 già calendarizzate tra primo e secondo livello.

Le università e le istituzioni Afam si preparano per un rientro sempre più in presenza e le Accademie danno priorità alle discipline laboratoriali dei corsi di arti visive. La nostra istituzione ha sofferto la chiusura di 2 anni (10 marzo 2020) e adesso le sedi di Barriera e Barletta riaprono, un traguardo raggiungo grazie all’impegno e alla lungimiranza della nostra presidente professoressa Lina Scalisi, che ringrazio per la sua passione mostrata verso la nostra Accademia. Ha adottato, insieme all’amministrazione e a tutti gli organi di governo, tutte le procedure per rendere i nostri spazi didattici sicuri e accoglienti, dai corsi sulla sicurezza per studenti e personale docente e amministrativo alla predisposizione di attrezzature per i laboratori, per permettere a tutti gli studenti la possibilità di vivere l’Accademia.

Già da adesso le discipline laboratoriali dei corsi di arti visive come Pittura, Nuovi linguaggi della pittura, Scultura, Decorazione Product design e Decorazione Design arte e ambiente si potranno svolgere al 100% in presenza, visto i numeri contingentati degli studenti, resta attiva la turnazione per il corso di grafica–illustrazione di triennio, per i numeri elevati degli studenti, per permettere sempre un rapporto studenti-spazi con distanziamento, sempre con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione individuale (mascherine), per garantire la salute di tutti in Accademia.

In questi due anni di DaD, abbiamo sofferto la mancanza del laboratorio fisico, la possibilità del dialogo e confronto tra studenti e docenti, adesso abbiamo la possibilità di realizzare artefatti e manufatti negli spazi accademici, spesso difficili da realizzare dietro una telecamera. 

La DaD non sostituisce la didattica in aula che da sempre ha contraddistinto i corsi dell’Accademia di Belle Arti di Catania, i laboratori di arti visive come pittura, scultura, decorazione e grafica-illustrazione sono l’anima dell’istituzione, le diverse discipline teorico-pratiche il corpo. 

Gli studenti devono partecipare alle lezioni in aula, per toccare la materia, per progettare l’opera, l’artefatto o il manufatto, un dare forma che passa dal confronto di idee tra studenti e studenti e tra studenti e docenti, vivere l’Accademia è crescita culturale.

Anche tutti i corsi accademici di secondo livello si potranno svolgere in aula con una capienza del 100%, i numeri degli studenti iscritti lo permettono. Il secondo ciclo, è un corso specializzante, la presenza permette un coinvolgimento delle tecniche e delle forme professionalizzanti del corso, finalizzato a trasmettere conoscenza e saperi condivisi.

Per coloro i quali non è ancora consentita una frequenza dei corsi al 100% da giovedì 03 marzo 2022 si apriranno le prenotazioni dall’app #prenotaaula per la prenotazione dei posti in presenza della prima settimana, la chiusura delle prenotazione avverrà venerdì 4 marzo 2022 alle ore 23.00.
Dalla 2° settimana come da palinsesto che partirà da lunedì 14 marzo 2022, le prenotazioni partiranno dal lunedì fino al venerdì della settimana precedente sempre ore 08.00–23.00. Per eventuali problemi è possibile contattare l’assistenza via mail Peo a [email protected].

La Dad rimarrà attiva per tutto l’anno per revisioni, ricevimento con gli studenti, interventi didattici integrativi del docente attraverso faq, mailing list o web forum, interventi brevi effettuate dai corsisti in web forum, blog, wiki; e-activity strutturate come report, esercizi, studi di caso, problem solving, web quest, progetti, tutti con relativo feedback; forme di valutazione formativa, con il carattere di questionari o test in itinere, come già previsto dall’Accordo per la definizione delle linee di indirizzo e criteri in materia di tutela della salute nell’ambiente di lavoro applicabili alle Istituzioni A.F.A.M. in attuazione del C.C.N.L. relativo al personale istruzione e ricerca – triennio 2016-2018 del 19 aprile 2018 e, in particolare, l’art. 97, comma 3, lett. a1), in attesa di un regolamento che ci permetterà di normarla anche come supporto alla didattica in presenza, per permettere una migliore organizzazione dei contenuti didattici erogati.

Vi ricordo l’obbligo di frequenza di tutti i corsi di primo e secondo livello presso le Accademie non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative (Dpr 08.07.2005 n. 212), attualmente sospeso per lo stato di emergenza, ma che a sua volta sarà ripristinato a partire dall’1 aprile 2022, con rilevamenti delle presenze in aula da parte dei docenti per garantire l’accesso agli esami di profitto.

Stiamo cercando di regolarizzare, lo status di studente lavoratore, riconosciuto mediante documentazione che attesti la sua posizione lavorativa, in modo da riconoscere modalità personalizzate di studio, ma non sarà possibile ridurre ulteriormente la frequenza ai corsi dell’80 per cento, tale è obbligatoria per tutti i corsi di primo e secondo livello erogati dall’istituzione.

Una novità del II semestre di quest’anno, è la chiusura dell’Accademia il sabato, in via sperimentale in attesa della contrattazione d’Istituto. Le lezioni didattiche si svolgeranno su cinque giorni dal lunedì al venerdì, una scelta per favorire i diversi studenti pendolari, oltre il 70% dei comuni limitrofi della provincia di Catania, Messina, Enna, Caltanissetta, Agrigento, Siracusa, Ragusa e Palermo, permettendo un rientro nel week-end.

Una scelta coraggiosa per una migliore produttività e ridurre l’inquinamento, per il benessere psicofisico del dipendente che è una ricchezza per l’istituzione. Un orario flessibile, che permette un miglioramento dell’erogazione dei servizi e della didattica, un cambiamento culturale che permette una più funzionale organizzazione del flusso di lavoro, nonché una scelta sostenibile ambientale, riducendo elettricità e consumi di gestione. Siamo noi il motore della sostenibilità, una scelta di vita che permette di creare un contesto sociale favorevole alle azioni per salvaguardare il nostro Pianeta, partendo dalla nostra istituzione.

Sempre in questa azione, abbiamo completato lo smaltimento della plastica in tutte le sedi accademiche, i distributori di bevande e cibi sono al 100% green, con l’introduzione dei distributori di acqua microfiltrata con borracce a marchio Accademia, che saranno distribuite a partire da marzo a tutti gli studenti e personale accademico, un segno di appartenenza con la nostra istituzione.

Vi ricordo che per accedere in Accademia, tutti gli studenti devono essere muniti di certificazione verde Base (vaccinazione/guarigione/tampone) da esibire all’ingresso delle sedi e obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione individuale (mascherine).

Il personale in servizio presso le sedi verificherà la procedura e rileverà la temperatura corporea.
In attesa di eventuali cambiamenti dovuti alla chiusura dello stato di emergenza al 31 marzo 2022.


L’Accademia è un cantiere aperto, stiamo lavorando per rendere sempre migliore la permanenza, migliorare il contenitore guardando sempre al contenuto, per una ripartenza che sia anche emotiva, relazionale ed empatica.

Un caro saluto

Gianni Latino
direttore