Tecniche plastiche contemporanee

Syllabus

—Obiettivi formativi

In questa disciplina si mira ad ottenere quante più competenze contemporanee nel campo plastico-decorativo.
L’allievo acquisirà tutte le nozioni di progettazione, dalla realizzazione del bozzetto grafico, fino alla realizzazione dell’opera di stampo “contemporaneo”, interfacciandosi con materiali non convenzionali alle arti plastiche. Inoltre verrà insegnato all’allievo come compilare una relazione di presentazione del proprio elaborato.

—Modalità di svolgimento

Lezioni frontali in aula.
I semestre:  1a–8a settimana (giovedì, venerdì e sabato) ore 08.15-13.15

—Modalità esame

L’allievo dovrà esporre quanto studiato nei libri di testo e presentare quanto prodotto in laboratorio, ovvero: bozzetto grafico e l’elaborato plastico corredato da una relazione progettuale.


—Prerequisiti richiesti

Nessuno


—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative, con esclusione dello studio individuale. Per un massimo di 25 ore (5 lezioni).

— Contenuti e programmazione del corso

  1. Presentazione del corso
  2. Valutazione delle capacità tecniche degli alievi
  3. Spiegazione dei testi obbligatori
  4. Revisione dei progetti presentati tramite bozzetti
    grafici
  5. Sviluppo progetto
  6. Sviluppo relazione progettuale

—Testi di riferimento

Martina Corgnati – Francesco Poli, Dizionario d’arte contemporanea. Dal 1945 a oggi, Feltrinelli, 1994;

Philippe Clérin, Manuale di Scultura, Armando Editore, 2019

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale cinap@abacatania.it