Tecniche di montaggio CaE

Syllabus

—Obiettivi formativi

Il corso di Tecniche di montaggio si prefigge l’obiettivo di fornire agli studenti gli strumenti necessari per operare nel campo della postproduzione audiovisiva, approfondendo la conoscenza del workflow ed elaborando le esercitazioni tramite il software di montaggio NLE (NON-LINEAR EDITING). Le lezioni riguardano sia il lavoro e il ruolo del montatore sia il lavoro dell’assistente al montaggio e, attraverso l’utilizzo del programma Avid Media Composer, le varie fasi del progetto audiovisivo.

ORARIO DI RICEVIMENTO SU MICROSOFT TEAMS mercoledì orario da concordare

—Modalità di svolgimento

Lezioni tecnico/pratiche con svolgimento di esercizi in tempo reale da consegnare durante il corso.
II semestre: 11a–14a settimana (giovedì, venerdì) ore 08.45-12.30
II semestre: 12a–14a settimana (giovedì, venerdì) ore 14.00-17.30



—Modalità esame

È prevista la consegna di un montaggio (rough cut) di materiali (scena/colonna) forniti durante il corso.
In sede di esame lo studente sarà invitato ad analizzare l’organizzazione del progetto e la sequenza realizzata dal punto di vista del montaggio.


—Prerequisiti richiesti

Elementari conoscenze di un software di editing digitale.
Possesso di Pc/Mac portatile con software Avid Media Composer e Blackmagic Resolve


—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative, con esclusione dello studio individuale. Per un massimo di 25 ore (5 lezioni).

—Contenuti del corso

  1. Dalla sceneggiatura alla moviola. Panoramica sul flusso di lavoro del reparto montaggio. La lettura della sceneggiatura, l’organizzazione del materiale e la prima stesura (rough cut).
  2. Attraverso la visione di scene cinematografiche si analizzeranno le tecniche di montaggio più utilizzate.
  3. L’importanza del suono nel progetto filmico.
  4. Esercitazioni svolte dalle allieve e dagli allievi attraverso la realizzazione di sequenze di montaggio.

—Testi di riferimento obbligatori

Diego Cassani, Manuale del montaggio. Tecnica dell’editing nella comunicazione cinematografica e audiovisiva, UTET Università; 2° edizione 2013.

—Testi di approfondimento consigliati

Walter Murch, In un batter d’occhi. Una prospettiva sul montaggio cinematografico nell’era digitale, Lindau; 5° edizione 2018

Roberto Perpignani, Dare forma alle emozioni. Il montaggio cinematografico tra passato e futuro, Falsopiano; 2012

Andrej Tarkovskij, Scolpire il tempo. Riflessioni sul cinema, Ist. Internazionale Tarkovskij; 2015

—Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da professori e da tutor didattici (se assegnati) attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). Gli studenti possono, mediante PEO (e-mail istituzionale) o eventualmente anche attraverso i tutor, chiedere al professore del corso un colloquio in modo da concordare obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni e comunque non oltre la prima settimana di corso.
Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale [email protected]