Tecniche dell’incisione – grafica d’arte 1

Programma didattico 1° anno

Obiettivi formativi

Tecniche dell’incisione – grafica d’arte si propone come obbiettivi la conoscenza delle tecniche base della calcografia, che permettono di creare in modo originale un’immagine astratta o figurativa, e di riprodurla in più copie; esprimere con il segno particolari modi della creatività; acquisire la consapevolezza del linguaggio dei segni, inteso nella sua intima e profonda essenza.

Il primo anno di corso ha carattere propedeutico, gli studenti saranno avviati alla preparazione delle matrici calcografiche e alla conoscenza di alcune tra le più importanti, tecniche di incisione in cavo quali la puntasecca, l’acquaforte e la ceramolle. Si procederà quindi alla conoscenza dei vari procedimenti di tecniche di stampa, verranno proposte esperienze concrete con l’ausilio del torchio calcografico.

Alcuni temi che verranno affrontati durante il corso:

  • Acquisizione di nozioni teoriche di base sulle tecniche dell’incisione e sulla grafica d’arte in generale.
  • Studio progettuale di un disegno, tenendo conto in particolare del valore formale ed espressivo dell’elaborato in funzione della sua applicazione rispetto alle tecniche calcografiche in programma.

LE TECNICHE CALCOGRAFICHE

  • Tecniche dirette:
  • Puntasecca
  • Maniera nera
  • Tecniche indirette:
  • Acquaforte
  • Ceramolle
  • Note tecniche teorico e pratiche
  • Le  Matrici calcografiche
  • Rifinitura delle lastre
  • Come pulire e sgrassare una lastra
  • Vernici, cere e utensili per le tecniche indirette
  • Come riportare un disegno sulla lastra
  • I mordenti per l’incisione
  • Tecniche di morsura delle matrici
  • Preparazione della carta
  • Il torchio calcografico
  • Procedimento di stampa delle matrici
  • Nomenclatura delle stampe
  • La scheda tecnica
  • Realizzazione della  cartella finale

Gli studenti, per quanto riguarda la parte teorica del corso, possono fare riferimento come libro di testo al trattato di Renato Bruscaglia dal titolo: Incisione calcografica e  Stampa originale d’arte. edizione Quattroventi.

Al libro di testo, (sempre da considerare fonte di preparazione privilegiata) verranno integrati altri strumenti didattici quali, manuali, appunti, sitografia, bibliografia, etc.

Non mancheranno momenti di approfondimento di carattere storico, in relazione all’impiego delle varie tecniche  e degli incisori che le hanno portato al massimo grado di sviluppo.

Il continuo confronto tra docente e studenti permetterà di monitorare costantemente gli sviluppi delle varie attività formative e di verificare e valutarne i risultati.

Saranno previste  momenti di briefing e revisione sia di tutta la classe sia per il singolo discente. Queste attività  verranno programmate in calendario e concordate con gli studenti.

Anche le attività formative di ricevimento, tesi, ecc. saranno effettuate con gli studenti  programmandole in anticipo con il docente.

Il corso si concluderà con la realizzazione da parte degli studenti di due cartelle Ia prima cartella conterrà disegni, bozzetti gli studi preliminari, e le eventuali prove di stampa; la seconda conterrà una selezione degli elaborati e delle prove d’autore di tutte le matrici eseguite durante l’anno accademico.

Gli studenti sono invitati a presentarsi, seguire  tutti gli incontri programmati in calendario, sulle piattaforme on-line e controllare la mail istituzionale per gli aggiornamenti.

Il programma didattico delle lezioni di grafica d’arte – Tecniche dell’incisione

sarà opportunamente rimodulato secondo le esigenze della didattica on line.

—Modalità di svolgimento

Didattica mista in presenza e a distanza (DAD)
Lezioni frontali in aula.
I e II semestre: 

—Modalità esame

La valutazione finale sarà svolta a partire dall’esame della cartella e degli eventuali portfolio digitali, che ogni studente dovrà presentare alla fine del corso.

Le cartelle dovranno  includere  gli elaborati realizzati nel laboratorio dell’Accademia durante il semestre, gli studi preliminari, disegni bozzetti ecc. corredati da  schede tecniche, note didascaliche ed eventuali brevi relazioni tecniche se richieste dal docente.

Contestualmente alla presentazione della cartella (o del “portfolio” se l’esame si svolgerà on line) si svolgerà un esame teorico che avrà per argomento di discussione, le tecniche degli elaborati presentati e successivamente dell’esposizione di tutti gli argomenti trattati durante l’anno.


—Prerequisiti richiesti




—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative, con esclusione dello studio individuale. Per un massimo di 25 ore (5 lezioni).

Gli studenti sono invitati a presentarsi, seguire  tutti gli incontri programmati nel calendario lezioni, sulle piattaforme on-line e controllare la mail istituzionale per gli aggiornamenti.

—Testi di riferimento obbligatori

R. Bruscaglia. Incisione calcografica e Stampa originale d’arte, Ed. Quattroventi

G. Strazza. Il gesto e il segno.Tecniche dell’ incisione, Ed. Scheiwiller

M. Cristina Paoluzzi. Stampa d’Arte, Ed. Guide cultura, Mondadori.

W. Benijamin. L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica, Ed. Nuovo Politecnico.

TESTI CONSIGLIATI

F. Salomon.mLa collezione di stampe da Durer a Picasso, Ed. Arnaldo Mondadori.

F. Salomon. Il conoscitore di stampe, Ed. Einaudi

Paolo Bellini. Manuale del conoscitore di stampe, Ed. A. Vallardi.

A.A.V.V. Il Libro D’Artista, Ed. Silvestre Bonnard

—Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale [email protected]