Storia dell’arte contemporanea 2

Syllabus

Multimedialità e sconfinamenti 2
Finzione come realtà. E viceversa (Maurizio Cattelan e Damien Hirst)
L’esposizione mediatica è tutto. Arte e politica (Banksy e Ai Weiwei)

—Obiettivi formativi
Il corso rappresenta la continuazione di quello tenuto l’anno precedente, dunque è strutturato in modo da far sì che gli studenti acquisiscano le conoscenze storico-artistiche relative al periodo analizzato, senza dimenticare il contesto storico-politico-culturale, e che continuino a sviluppare una loro visione critica rispetto alla materia trattata.
Il percorso seguirà della multimedialità e degli sconfinamenti, tratterà dell’arte dagli Anni ’70 ai nostri giorni e contemplerà anche approfondimenti monografici su alcuni dei più interessanti artisti del panorama artistico internazionale: Maurizio Cattelan e Damien Hirst (tema: L’esposizione mediatica è tutto. Arte e politica); Banksy e Ai Weiwei (tema: Finzione come realtà. E viceversa).
Gli studenti avranno modo di partecipare attivamente, sia ad ogni singola lezione che al momento della verifica intermedia, cosicché l’esame finale rappresenterà solo uno dei momenti del corso, un momento durante il quale sintetizzare quel che si è costruito grazie alla partecipazione alle lezioni, all’interazione con il gruppo e allo studio individuale.

—Modalità di svolgimento dell’insegnamento
Lezioni frontali e lezioni partecipate.
I concetti saranno proposti anche grazie all’analisi di dipinti, sculture, fotografie, cortometraggi, video e documentari.
Sarà dato spazio alla partecipazione attiva degli studenti.

I semestre: 1a–5a settimana (lunedì, martedì, mercoledì) ore 11.00–13.15

—Modalità esame
Verifica intermedia ed esame finale

Verifica intermedia
La verifica intermedia si svolgerà durante le lezioni, dunque tutti i lavori saranno visionati in aula in presenza di tutto il gruppo, e la valutazione sarà tenuta in conto ai fini della valutazione dell’esame finale.
Gli studenti, divisi in gruppi, saranno tenuti ad effettuare delle ricerche sull’arte digitale interattiva.

Esame finale
L’esame darà conto della visione personale di ogni singolo studente e consisterà in un colloquio su tutto il corso, dunque verterà su:
– i Contenuti del corso
– i testi riportati nella Bibliografia obbligatoria
– i filmati e i video riportati nella Filmografia e videografia obbligatoria

La metodologia dell’esame sarà la stessa utilizzata durante il corso, dunque il discorso partirà sempre dall’analisi delle opere e dei filmati per ampliarsi sul contesto e sarà favorito un atteggiamento critico e personale piuttosto che uno
prettamente nozionistico.

—Prerequisiti richiesti
Conoscenza del programma del primo anno dello stesso corso

—Contenuti del corso
Il corso affronterà l’arte dagli anni Settanta fino ad oggi, ponendo maggiore attenzione sui movimenti, sugli artisti e sulle opere dove è più importante l’approccio multimediale e il superamento dei confini tra le varie tecniche.
Si approfondirà inoltre l’operato di quattro artisti, Maurizio Cattelan, Damien Hirst, Banksy, Ai Weiwei, il cui modo di lavorare si può ritenere fondamentale per comprendere l’arte dei nostri giorni.
Si analizzeranno criticamente tutti i vari aspetti del loro lavoro che presenta alcuni punti di tangenza, ad esempio l’attitudine a giocare continuamente tra l’essere tremendamente seri e, al contempo, altrettanto tremendamente scanzonati.
Inoltre, anche attraverso l’analisi delle loro pratiche artistiche, si indagheranno i vari aspetti che connotano oggi il sistema dell’arte contemporanea, non dimenticando il tema centrale del rapporto dell’arte con il pubblico, considerando anche gli ultimi sviluppi rispetto alla presenza degli artisti sui social media.

—Bibliografia obbligatoria

—Altri contenuti

  • Ludovico Pratesi, Maurizio Cattelan, Giunti Collana Arte e Dossier, 2017;
  • Dispense Damien Hirst;
  • Duccio Dogheria, Banksy, Giunti Collana Art e Dossier, 2021;
  • Arturo Galansino, Ai Weiwei, Giunti Collana Art e Dossier, 2016;
  • Dispense Aa. Vv.,Contemporanea. Arte dal 1950 ad oggi, Electa.
  1. Giorgina Bertolino, Anni Settanta: Panorama artistico internazionale, Arte concettuale, Process Art, Land Art, Body Art, Iperrealismo;
  2. Elena Del Drago, Anni Ottanta: Panorama artistico internazionale, Transavanguardia e Nuova Pittura, Neoespressionismo, Graffiti Writing, Fotografia, Neoconcettuale, Nuova Scultura;
  3. Francesco Bernardelli, Anni Novanta: Panorama artistico internazionale, Multiculturalismo e arte postcoloniale, Genere e identità, Post Human, Arte Relazionale, Postmodernità;
  4. Francesco Bonami: Duemila. Il secolo a uncinetto

Per quanto riguarda le schede degli artisti contenute all’interno dei capitoli dedicati ai vari movimenti attenzionare solo quelle relative al seguente elenco:

ANNI ’70

Arte concettuale
John Baldessari
Berndt & Hilla Becher
Alighiero Boetti
Christian Boltanski
Marcel Broodthaers
Daniel Buren
On Kawara
Joseph Kosuth
Sol Lewitt
Giulio Paolini
Franco Vaccari
Lawrence Weiner

Process Art
Joseph Beuys
Eva Hesse
*Richard Serra (vedi Duemila)

Land Art
Christo e Jeanne-Claude
Walter De Maria
Michael Heizer
Richard Long
Robert Smithson

Body Art
Marina Abramovic – Ulay
Vito Acconci
Gilbert & George
Dan Graham
Rebecca Horn
Urs Lüthi
Luigi Ontani
Gina Pane

Iperrealismo
Duane Hanson
David Hockney

ANNI ’80

Transavanguardia e Nuova Pittura
Sandro Chia
Francesco Clemente
Enzo Cucchi
Nicola De Maria
Mimmo Paladino
David Salle
Julian Schnabel

Neoespressionismo
Georg Baselitz
Joerg Immendorff
Anselm Kiefer
AR Penck
Sigmar Polke

Graffiti Writing, Haring, Basquiat
Jean-Michel Basquiat
Keith Haring

Fotografia
*Andreas Gursky (vedi Duemila)
Candida Höfer
Robert Mapplethorpe
Thomas Ruff
Andres Serrano
Thomas Struth

Videoarte
Gary Hill
Bill Viola

Neoconcettuale
Jenny Holzer
Barbara Kruger
Louise Lawler
Sherrie Levine
*Richard Prince (vedi Duemila)
Cindy Sherman

Nuova Scultura
Fischli&Weiss
Antony Gormley
Anish Kapoor
Jeff Koons

ANNI ’90

Multiculturalismo e arte postcoloniale
Cai Guo-Qiang
*William Kentridge (vedi Duemila)
Shirin Neshat
*2001 Kara Walker (vedi Duemila)

Genere e identità
Nan Goldin
Félix González-Torres
Eva Marisaldi
Pipilotti Rist
Wolfgang Tillmanns

Post Human
*Mathew Barney (vedi Duemila)
*Damien Hirst (vedi Duemila)
Jeff Koons
Paul McCarthy
Charles Ray
*1999 Dinos and Jake Chapman
(vedi Duemila)

Arte relazionale
Vanessa Beecroft (vedi Duemila)
*Maurizio Cattelan (vedi Duemila)
*Thomas Hirschhorn (vedi Duemila)
Carsten Höller
Pierre Huyghe
Rirkrit Tiravanija

Postmodernità
Douglas Gordon
Ilya Kabakov

ANNI 2000

Il secolo ad uncinetto
*1991 Matthew Barney
*2001 Kara Walker
*1997 William Kentridge
1997 Thomas Demand
*2007 Damien Hirst
1998 Jürgen Teller
*1999 Maurizio Cattelan (vedi sotto)
*1999 Dinos and Jake Chapman
1999 Ron Mueck
1999 Doug Aitken
1999 Hiroshi Sugimoto
*1999 Thomas Hirschhorn
*2000 Richard Prince
*2001 Andreas Gursky
*2001 Richard Serra
*2001 Vanessa Beecroft
2002 Cao Fei
*2002 Matthew Barney
2003 Jeppe Hein
2003 Olafur Eliasson
2004 Maurizio Cattelan
2005 Liu Ding
2005 Gim Hongsok
2005 Gregor Schneider
2005 Rudolf Stingel
2005 Marc Quinn
2005 Lee Young-Baek
2006 Philippe Parreno, Douglas
Gordon
2007 Societas Raffaello Sanzio
2007 Adrian Paci
2007 Francesco Vezzoli
2007-08 Doris Salcedo

—Filmografia e videografia obbligatoria

—Filmografia e videografia consigliata

  1. Cattelan: Breath Ghosts Blind, Pirelli HangarBicocca, Milano (luglio 2021-febbraio 2022) (2’) https://video.sky.it/news/spettacolo/video/maurizio-cattelan-in-mostra-allhangar-bicocca-dimilano-683981
  2. Cattelan’s exhibition at Blenheim Palace
    (September 12 – October 27, 2019) (2’) https://www.youtube.com/watch?v=Lu9hnVLxLTc
  3. Cattelan. Blenheim Palace exhibition https://
    www.youtube.com/watch?v=KBEVDxKzPJY&t=4s
  4. Cattelan. L’arte a volte… riflette su se stessa (Art at
    Times Refle cts on Itself, Ita. 2014, 16′) https://www.ispeakcontemporary.org/mauriziocattelan-ita
  5. Ai Weiwei. Libero https://www.raicultura.it/arte/articoli/2018/12/Ai-Weiwei-libero-Undocumentario-9a3d1052-c6f2-4639-ae51-9105f5674598.html
  6. Hirst: Treasures from the Wreck of the Unbelievable, di Sam Hobkinson, UK, 2017,1’30’’ (Netflix): trailer e intervista (Palazzo Grassi Punta della Dogana)
  7. Hirst: Archaelogy now, mostra a Villa Borghese,
    Roma (giugno-novembre 2021) https://www.youtube.com/watch?v=TtJzlK0lYoQ
  8. Damien Hirst. Intervista, 2010 https://www.youtube.com/watch?v=HWzQbGZNXy0
  9. Damien Hirst, The Currency (La valuta), 2021,
    https://www.youtube.com/watch?v=vEsVJJy1od4
  10. Damien Hirst, 2022 https://www.artribune.com/artivisive/arte-contemporanea/2022/10/damien-hirstbrucia-diretta-streaming-mille-opere-arte-nft/
  11. Banksy, Exit Through The Gift Shop, https://www.youtube.com/watch?v=5NPpwHAp-_M
  12. Banksy. La strategia dell’imprevedibile, 2021 https://www.youtube.com/watch?v=vtkIMwStPyo
  13. Banksy. L’arte della ribellione, 2020 https://www.youtube.com/watch?v=35Z0Zq__eOo
  14. Banksy. Incursione in sette musei, 2021 https://www.youtube.com/watch?v=1ztcnyxbOvg
  15. Banksy a Venezia, 2019, https://www.artribune.com/arti-visive/arte-contemporanea/2019/05/banksy-allestisce-una-bancarella-abusivaa-
    venezia-il-video-pubblicato-dallo-street-artist/
  16. www.banksy.co.uk
  1. Florian Henckel von Donnersmarck, Opera senza autore, 2018, https://www.youtube.com/watch?v=bpFxTuZ4pI0
  2. Julian Schnabel, Basquiat, 1996, https://www.youtube.com/watch?v=GsWZyvtX5tU
  3. Tamra Davis, Basquiat. The Radiant Child, https://www.youtube.com/watch?v=eXjR-y0WH-I
  4. Ero Bertoglio, Downtown 81, 1981, https://www.youtube.com/watch?v=pZ6qzDnQzGI
  5. Christina Clausen, The Universe Of Keith Haring, 2007, https://www.youtube.com/watch?v=QWUWq9bWb1A
  6. Red Hot Chili Peppers, Can’t Stop, https://www.youtube.com/watch?v=8DyziWtkfBw
  7. David Bowie, Little Wonder, https://www.youtube.com/watch?v=MqbQC81_74k

—Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA
Gli studenti con disabilità o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da professori e da tutor (se assegnati) attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata).
Gli studenti possono, mediante e-mail istituzionale eventualmente anche attraverso i tutor, chiedere al professore del corso un colloquio in modo da concordare obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni e comunque non oltre la prima settimana di corso.
Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale [email protected]