Storia dell’arte contemporanea 1 M-Z

Syllabus

—Obiettivi formativi

Dal Postimpressionismo all’Arte tra le due Guerre: sconfinamenti Il corso percorre l’evoluzione del paradigma artistico contemporaneo dal Postimpressionismo all’arte prodotta tra il primo e il secondo conflitto mondiale. Il focus del corso sarà rappresentato da un accurato approfondimento storiografico sullo sviluppo delle pratiche artistiche di sconfinamento tra codici e media eterodossi che il linguaggio sperimentale delle avanguardie storiche aveva elaborato. Il corso intende offrire agli studenti strumenti storici, critici e metodologici ai fini di: – individuare i maggiori autori ed interpreti delle principali linee di sviluppo dell’arte dalla fine dell’Ottocento alla prima metà del Novecento – contestualizzarli storicamente e culturalmente ed individuare nessi ed esiti con le produzioni precedenti e successive – apprendere e saper utilizzare il linguaggio specifico della disciplina in oggetto nell’analisi stilistico-iconografico-descrittiva delle opere d’arte prese in esame – conoscere le tecniche innovative di composizione degli oggetti artistici in esame – analizzare autori, opere e movimenti avverando una continua concatenazione fra singolo artista/opera/movimento e dimensione storica e contestuale – indagare la relazione di continuità che collega l’oggetto artistico contemporaneo ai campi della letteratura, dell’estetica, della scienza e dei media



—Modalità di svolgimento

Lezioni sulla piattaforma Teams.
II semestre:  4a–9a settimana (giovedì, venerdì) ore 16.30-17.50

—Modalità esame

L’esame si svolgerà oralmente e sarà finalizzato ad accertare le competenze degli studenti (riconoscimento e lettura delle opere, capacità di orientamento e periodizzazione, comprensione di temi ed autori) in relazione ai contenuti affrontati e ai testi essenziali indicati nella bibliografia generale. Ad ogni studente viene inoltre richiesto l’approfondimento di un aspetto delle tematiche presentate che dovrà essere preparato attraverso l’ausilio di uno o più testi di approfondimento o concordando con la docente ulteriori indicazioni bibliografiche.


—Prerequisiti richiesti

Si consiglia di aver frequentato e sostenuto l’esame di Storia dell’Arte Moderna



—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative, con esclusione dello studio individuale. Per un massimo di 25 ore (5 lezioni).

—Contenuti del corso

  1. Dall’Impressionismo al Postimpressionismo
  2. Il Cubismo
  3. Il Futurismo
  4. Marcel Duchamp
  5. Il Dada
  6. Astrattismo in Kandinsky e Klee
  7. Kasimir Malevic e il Suprematismo
  8. Il Costruttivismo e Produttivismo
  1. Piet Mondrian e De Stijl
  2. il Bauhaus
  3. La Metafisica
  4. Il Surrealismo
  5. L’arte tra le due guerre: Realismo e Ritorno all’Ordine
  6. Neue Sachlichkeit
  7. Entartete Kunst: la mostra itinerante di “arte degenerata” del 1937

—Testi di riferimento obbligatori

Manuale consigliato: Dorfles Gillo, Vettese Angela, Princi Eliana, Civiltà d’Arte, vol. 3, Edizioni Atlas – edizione arancione – 2019 (e ristampe): dal I capitolo al XI capitolo compreso

– De Micheli Mario, Le avanguardie artistiche del Novecento, Universale Economica Feltrinelli (ultima ristampa o edizioni precedenti)

_Bibliografia di approfondimento

– Danto Arthur C., Che cos’è l’arte, Johan&Levi, 2014 – Riout Denys, L’arte del ventesimo secolo. Protagonisti, temi, correnti, Piccola Biblioteca Einaudi, 2002 (e ristampe) – Nigro Covre Jolanda, Arte contemporanea: Le avanguardie storiche, Carocci 2008 (e succ. ristampe)
– Bordini Silvia (a cura di), Arte Contemporanea e tecniche. Materiali, procedimenti, sperimentazioni, Carocci editore, 2007 -Benjamin Walter, L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica,Einaudi
– Bisaccia Antonio, Punctum fluens. Comunicazione estetica e movimento tra cinema e arte d’avanguardia, Meltemi 2017 -Florenskij Pavel, Le porte regali. Saggio sull’icona, Adelphi, 1977 e ristampe -Kristeva Julia, La rivoluzione del linguaggio poetico. L’avanguardia nell’ultimo scorcio del diciannovesimo secolo: Lautréamont e Mallarmé, Marsilio editori, 1979 e ristampe
– Poli Francesco, Il sistema dell’arte contemporanea, Editori Laterza, 2002 (e ristampe)
– Schiaffini Ilaria, Arte contemporanea: Metafisica, Dada, Surrealismo, Carocci 2011 (e succ. ristampe) – Grazioli Elio, Duchamp oltre la fotografia. Strategie dell’infrasottile, Johan & Levi, 2017 – Subrizi Carla, Introduzione a Duchamp, Laterza, 2008

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale cinap@abacatania.it