Storia dei nuovi media

Syllabus

—Obiettivi formativi

Si studieranno le problematiche relative all’impatto estetico e sociale dei ‘nuovi media’ attraverso analisi concernenti soprattutto le modalità mediante cui arte, design, moda, pubblicità hanno reagito al susseguirsi di innovazioni tecniche. Particolare risalto sarà dato ad alcuni filoni di ricerca e in particolare al rapporto fra tecnologia digitale e sfera pubblica. Una specifica attenzione sarà riservata al tema dei videogiochi.

—Modalità di svolgimento

Lezioni frontali in aula.

—Modalità esame

Orale

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative, con esclusione dello studio individuale. Per un massimo di 25 ore (5 lezioni).

—Contenuti del corso

  1. Metafore della complessità: scacchiera, Biblioteca di Babele, Solaris (riferimento: Frazzetto, Epico Caotico).
  2. Narrativa ergodica (riferimento: Frazzetto, Epico Caotico).
  3. Realtà e “altri mondi”: Avatar, Il pianeta proibito, Inception (riferimento: Frazzetto, Epico Caotico).
  4. Nozione di biopolitica (riferimento: Frazzetto, Epico Caotico).
  5. La “coda lunga” (riferimento: Frazzetto, Epico Caotico).
  6. La nozione di cyborg (esempio: Wolverine) (riferimento: Frazzetto, Epico Caotico).
  7. Intrattenimento: flusso/evento (riferimento: Frazzetto, Epico Caotico).
  8. Narrazione nei videogiochi: cut scene, differenze tra cinema e videogioco (riferimento: Frazzetto, Epico Caotico).
  9. Narrazione nei videogiochi: le storie “dei giocatori” (riferimento: Frazzetto, Epico Caotico).
  10. I toon, personaggi “senza personalità” (riferimento: Frazzetto, Epico Caotico).
  11. Interpretazione nei videogiochi: Planescape: Torment (riferimento: Frazzetto, Epico Caotico).
  12. La nozione di coolness (riferimento: Frazzetto, Epico Caotico).
  13. La nozione di hype: l’esempio di Daikatana (riferimento: Frazzetto, Epico Caotico).
  1. Scatole blu: cenni sull’“inconscio tecnologico” (riferimento: Frazzetto, Epico Caotico).
  2. Punti di vista: prospettiva, montaggio cinematografico, punti di vista nei videogiochi (riferimento: Frazzetto, Epico Caotico).
  3. Caratteristiche dei media digitali (riferimento: Arvidsson – Delfanti, Introduzione ai media digitali).
  4. Storia del computer, storia di Internet (riferimento: Arvidsson – Delfanti, Introduzione ai media digitali).
  5. La società dell’informazione (riferimento: Arvidsson – Delfanti, Introduzione ai media digitali).
  6. I media sociali (riferimento: Arvidsson – Delfanti, Introduzione ai media digitali).
  7. Identità in rete (riferimento: Arvidsson – Delfanti, Introduzione ai media digitali).
  8. Media collaborativi (riferimento: Arvidsson – Delfanti, Introduzione ai media digitali).
  9. Software libero, open source, proprietà intellettuale (riferimento: Arvidsson – Delfanti, Introduzione ai media digitali).
  10. Sfera pubblica e media digitali (riferimento: Arvidsson – Delfanti, Introduzione ai media digitali).
  11. Politica e media digitali (riferimento: Arvidsson – Delfanti, Introduzione ai media digitali).
  12. Economie digitali e lavoro (riferimento: Arvidsson – Delfanti, Introduzione ai media digitali).

—Testi di riferimento obbligatori

Giuseppe Frazzetto, Epico Caotico. Videogiochi e altre mitologie tecnologiche, Logo Fausto Lupetti Editore, Bologna 2015;

Adam Arvidsson – Alessandro Delfanti, Introduzione ai media digitali, Il Mulino, Bologna 2016;

Studentesse e studenti realizzeranno una ricerca (destinata a un’esposizione orale) dedicata a uno dei seguenti film (in cui si dibattono temi relativi ai media):

Metropolis, Fritz Lang, 1927;
2001: Odissea nello spazio, Stanley Kubrick, 1968;
Tron, Steven Lisberger, 1982;
Brazil, Terry Gilliam, 1985;
eXistenZ, David Cronenberg, 1999;
Il tredicesimo piano, Josef Rusnak, 1999;
The Matrix, Andy e Lana Wachowski, 1999;
Donnie Darko, Richard Kelly, 2001;
The Congress, Ari Folman, 2013;
The Zero Theorem – Tutto è vanità (The Zero Theorem), Terry Gilliam, 2013;
Ex Machina, Alex Garland, 2015;
Blade Runner 2049, Denis Villeneuve, 2017.

[Eventuale integrazione:
Henry Jenkins, Cultura convergente, Apogeo, Milano 2007 (capitoli 1, 2, 3, 4)].

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale cinap@abacatania.it