Psicosociologia dei consumi culturali

Syllabus

—Obiettivi formativi

Quali sono i luoghi più frequentati al mondo. I musei? Le città dʼarte? Le bellezze naturali? Il primato lo detengono i centri commerciali, seguiti a distanza dai parchi divertimento. Ci troviamo in un mondo caratterizzato dagli stili di vita e dalle dinamiche innescate dai consumi. E non sempre ce ne rendiamo conto. Perché in fondo i rituali di consumo sono diventati necessari per lʼuomo moderno. E arte e cultura si trovano sulla frontiera tra consumismo e responsabilità.

Il corso si prefigge il compito di far acquisire agli studenti alcuni dei concetti più significativi della sociologia generale alla luce dello sviluppo della moderna società dei consumi. Attraverso le analisi dei maggiori critici del consumo, corredati dalla visione di un ampio materiale documentario, gli studenti possono orientarsi allʼinterno dei diversi aspetti dei consumi materiali e culturali dellʼattuale società della rete. Tramite lo sviluppo di una tesina scritta lo studente prenderà confidenza con lʼanalisi dei processi di consumo

—Modalità di svolgimento

Lezioni frontali in aula.
I semestre:  1a–8a settimana (giovedì, venerdì e sabato) ore 08.15-13.15

—Modalità esame

Esame orale.

—Prerequisiti richiesti

Realizzazione progetto deciso durante lezioni

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative, con esclusione dello studio individuale. Per un massimo di 25 ore (5 lezioni).

—Contenuti del corso

  1. Il concetto di anomia in Durkheim e nella letteratura sociologica successiva.
  2. Le differenti teorie del consumo.
  3. Le rappresentazioni sociali.
  4. Riti religiosi e ritualismo consumistico.
  5. Lʼarte e la società dei consumi.

  1. Il consumo di sostanze psicoattive.
  2. I consumi dei bambini.
  3. Lʼanalisi critica del consumismo.
  4. Elementi di marketing .

—Testi di riferimento obbligatori

Gianpiero Vincenzo, New Ritual Society, Fausto Lupetti Editore, 2014;

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale cinap@abacatania.it