Linguaggi multimediali

Syllabus

—Obiettivi formativi

L’obiettivo del corso è quello di fornire agli studenti gli strumenti culturali e metodologici per la realizzazione di un prodotto multimediale che stimoli in essi una riflessione sull’influenza che il cinema ha avuto nello sviluppo dei nuovi linguaggi multimediali.
A tal fine il corso è diviso in due parti: la prima, di carattere teorico, prevede lo studio del percorso storico dei vari linguaggi che compongono la multimedialità, concentrandosi in particolar modo sul rapporto tra cinema e nuovi linguaggi mediali. La seconda, di carattere eminentemente pratico, approfondisce lo studio delle interfacce tecniche create con un linguaggio cinematografico e prevede la concreta realizzazione di un prodotto audiovisivo sia esso mono o multimediale all’interno del quale sia fortemente presente l’elemento narrativo e la riflessione sull’immagine cinematografica ibridata.

—Modalità di svolgimento

Lezioni online. Esercitazioni pratiche di software di montaggio.

—Modalità esame

È prevista la realizzazione di un progetto mono o multimediale che preveda nello specifico l’uso di immagini in movimento e una riflessione sull’immagine cinematografica ibridata.

—Prerequisiti richiesti

Nessuno. Possesso di attrezzature di ripresa video e software di montaggio individuali.

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative, con esclusione dello studio individuale. Per un massimo di 25 ore (5 lezioni).

—Contenuti del corso

  1. La multimedialità e la sintesi delle arti utopia.
  2. Le avanguardie artistiche (2 lez.).
  3. Il teatro come spazio di sperimentazione.
  4. Videoarte e videoistallazioni.
  5. Cinema elettronico (2 lez.).
  1. Percorsi sensoriali e museali.
  2. Cinema e nuovi media.
  3. I nuovi standard tecnologici.
  4. Struttura e funzionamento della videocamera digitale.
  5. Software, sensori e attuatori.

—Testi di riferimento consigliati

L. Manovich, Il linguaggio dei nuovi media, Olivares, 2002;

A. Balzola, P. Rosa, L’arte fuori di sé, Feltrinelli, 2010;

A. Amaducci, Anno zero. Il cinema nell’era digitale, Lindau, 2007;

D. De Gaetano, F. Prono, N. Rassu, Dietro la cinepresa. Dieci conversazioni sui mestieri del cinema, Lindau, 2007;

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale cinap@abacatania.it