Iconografia e disegno anatomico M-Z

Syllabus

—Obiettivi formativi

Il corso prevede lo studio dell’ Iconografia del corpo e la conoscenza storica dell’Iconografia Anatomica.

—Modalità di svolgimento

Lezioni frontali in aula.

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative, con esclusione dello studio individuale. Per un massimo di 25 ore (5 lezioni).

—Contenuti del corso

  1. Lineamenti di Storia dell’Anatomia Artistica.
  2. Lineamenti di Storia dell’Iconografia Anatomica.
  3. Canoni estetici: Egizio – Greco – Di Vitruvio – Durer (studi  alchemici e simbolici) – canoni moderni.
  4. Studio delle proporzioni della figura umana.
  5. Teoria dei quattro elementi.
  6. Teoria umorale di Ippocrate. Studio dei temperamenti umani: sanguigno  – collerico- malinconico -flemmatico e icone di riferimento.
  7. La fisiognomica: Giovan Battista della Porta – Charles le Brun – Kaspar Lavater.
  8. La Patognomica ( Lichtenberg).
  9. (G) Gardano : Metoposcopia.
  10. (H) Le contaminazioni di Arcimboldo la “Follia” di Messerschmidt
    (I busti fisiognomici).
  1. (I) Frenologia Mimica.
  2. (J) Cesare Lombroso ( Il volto del delinquente).
  3. Il Cinquecento come secolo di svolta dell’anatomia e dell’iconografia anatomica: Vesalio, Berengario da Carpi, Charles Estienne, Juan Valverde de Hamusco, Realdo Colombo ( percorso iconografico).
  4. Zoomorfismo di Aristotele.
  5. Leonardo anatomista (artista scienziato). Le teste grottesche bellezza e mostruosità. Uomo Vitruviano – Indagine Fisiognomica – moti mentali – il cenacolo- gli accidenti mentali  – tendenza all’autoritratto – importanza del disegno.
  6. Il disegno  la statuaria di Michelangelo.
  7. Le statue Miologiche di Ercole Lelli.
  8. L’anatomia Plastica di Antonio Canova.
  9. Morfologia esterna del corpo umano, obiettivi finalizzati allo studio del rapporto tra anatomia e arte.

—Testi di riferimento obbligatori

La bibliografia verrà fornita agli studenti.

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale [email protected]