Fotografia e fotoreportage

Syllabus

—Obiettivi formativi

Il corso di Fotografia e Fotoreportage permette di acquisire le nozioni necessarie per comprendere il linguaggio fotografico e la storia del reportage (parte teorica) ampliando nello studente le capacità di sviluppare un progetto fotografico sul campo (parte pratica). Le lezioni approfondiranno le diverse realtà espressive del fotoreportage storico e contemporaneo che formeranno la base per la creazione di una narrazione personale degli studenti mediante l’utilizzo delle immagini. I maggiori autori contemporanei saranno studiati e i loro lavori approfonditi. Nella fase pratica gli studenti saranno guidati nella realizzazione di un reportage fotografico su un tema assegnato dal docente o proposto dallo stesso studente.

—Modalità di svolgimento

Lezioni frontali in aula.

—Modalità esame

L’esame sarà teorico e pratico, con la presentazione, da parte del candidato, di un proprio progetto di fotoreportage. La valutazione terrà conto della conoscenza teorica acquisita nel corso delle lezioni e di quella tecnica del lavoro svolto sul campo.

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative, con esclusione dello studio individuale. Per un massimo di 25 ore (5 lezioni).

—Contenuti del corso

  1. Il corso si sviluppa attraverso nuclei tematici (fotogiornalismo e suoi settori, le guerre mondiali, grandi interpreti del fotoreportage, ecc.) che saranno approfonditi durante le lezioni teoriche in aula. In particolare: raccontare per immagini – i diversi linguaggi della fotografia di reportage – autori importanti e di riferimento contemporanei e del passato;
  2. Molta attenzione viene data al racconto per immagini: come nasce l’idea di un reportage – la sequenza: dall’immagine singola alla costruzione del ritmo nella serie fotografica – gli strumenti per individualizzare una storia; le motivazioni, il reperimento delle informazioni, le fonti, i contatti, l’approccio umano e tecnico – la progettazione e sviluppo dell’idea.
  3. Altro argomento basilare è l’editing di un fotoreportage: perché selezionare le immagini e come costruire una forma narrativa – le varie tipologie di editing in funzione alla finalità del reportage (magazine, web, mostre, libri, etc) – i software di selezione, archiviazione delle immagini e cenni di post-produzione.
  1. Una parte del corso è dedicata agli archivi fotografici, sia storici che contemporanei, e alla loro importanza nell’ambito della conservazione e divulgazione del patrimonio fotografico nazionale e internazionale.
  2. La fase teorica prevede proiezioni di video con testimonianze di autori noti dei diversi settori della fotografia di reportage. La parte pratica prevede visite a mostre fotografiche ed eventi.

—Testi di riferimento obbligatori

Magnum. La scelta della foto. Edizione illustrata, curatore Kristen Lubben, edizione Contrasto, 2017;

La guerra in Sicilia. 1943 Storia fotografica, a cura di Ezio Costanzo con saggio di Lucio Villari, Le Nove Muse Editrice, 2009;

Letture di riferimento consigliate

Ezio Costanzo,L’istante e la storia. Fotoreportage e documentazione fotografica dalle origini alla Magnum, Le Nove Muse Editrice, 2018;

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale cinap@abacatania.it