Disegno per l’incisione

Syllabus

—Obiettivi formativi

Il corso intende fornire gli strumenti di base per un’attività teorico-pratica all’interno di un campo disciplinare che riguarda il disegno, una forma artistica primordiale, utile a capire e soprattutto ad osservare meglio lo spazio a noi circostante e le cose in esso contenute, dagli oggetti di diversa natura, alla plasticità del corpo umano. Attraverso un attenta indagine iniziale riguardo la preparazione degli allievi, si passerà successivamente all’acquisizione dei molteplici metodi di lavoro. Gli allievi infatti potranno cimentarsi, a seconda della loro preparazione e preferenza stilistica, alla conoscenza delle opere di artisti di diversa natura e diversa epoca, quindi abbracciare i vari stili e tecniche adottate nel corso della storia dell’arte. In una prima fase del corso, gli studenti potranno riprodurre liberamente diversi oggetti, creando a proprio piacimento la loro personale composizione, quindi avranno totale libertà sulla scelta e soprattutto sulla tipologia e caratteristica di ogni materiale da rappresentare. Nella fase successiva è prevista una scelta più specifica di ogni oggetto, soprattutto per quanto riguarda la tipologia dei materiali, infatti gli studenti dovranno creare la propria composizione, soffermandosi su oggetti di diverso tipo, ossia superfici metalliche, superfici morbide, materiale organico ed infine superfici  che si caratterizzano per la loro trasparenza. Con queste banali nozioni possiamo iniziare, partire attraverso un percorso logico ed efficace, che possa fornire gli strumenti tecnici e basilari, al fine di fare comprendere agli studenti la diversità della natura di ogni elemento da loro riprodotto, con lo scopo di evitare cosi una rappresentazione meccanica delle cose, capire attraverso il disegno dal vero le diverse proporzioni tra gli oggetti, le loro diverse caratteristiche strutturali, la varietà della texture e delle superfici riprodotte. Nella fase finale, gli studenti potranno personalizzare la loro composizione,  inserendo elementi che caratterizzano il proprio interesse artistico, ad esempio personaggi o astrazioni e stravolgimenti della composizione stessa. 

—Modalità di svolgimento

II semestre: 9a–14a settimana lunedì, martedì, mercoledì ore 8.45-12.30 scansione giornaliera (5 ore). Le lezioni si svolgeranno in presenza, è richiesta la presenza attiva degli studenti, in quanto disciplina laboratoriale

—Modalità esame

Esame orale sui contenuti illustrati a lezione.
La valutazione comprenderà gli elaborati finali espressamente richiesti, realizzati tenendo conto delle diverse fasi del programma, inoltre gli elaborati dovranno essere presentati in ordine cronologico ed organizzati all’interno di una apposita cartella.


—Prerequisiti richiesti

Presentazione di disegni realizzati precedentemente, conoscenza basilare dei materiali usati nella disciplina in questione.

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria, non inferiore all’80% della totalità della didattica frontale come previsto da palinsesto, con esclusione dello studio individuale come da Art.10 del DPR n. 212 del 8 luglio 2005.

—Contenuti del corso

1. Inizio prima  fase del programma, composizione dal vero di quattro oggetti casuali.

2. Chiaroscuro di un elemento della composizione per ciascuna tavola della prima fase.

3. Inizio seconda fase del programma, composizione dal vero di quattro oggetti specifici.

5. Inizio terza fase del programma, personalizzazione della composizione realizzata con oggetti specifici.

6. Chiaroscuro di un elemento della composizione, realizzato attraverso modalità diverse del segno, per ciascuna tavola della terza fase.

4. Chiaroscuro degli elementi specifici, caratterizzati per diversa tipologia di materiale quali: metallo, drappeggio, organico, trasparente.

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale [email protected]