Disegno per la scultura 1

Syllabus

—Obiettivi formativi

Disciplina propedeutica atta a meglio fruire le forme ed i volumi delle sculture, la prima proiezione dei nostri pensieri in immagini ed ancora immagini preesistenti da riprodurre, a potenziare ed arricchire il proprio bagaglio visivo. Il Disegno è linea, tracciato grafico, ma con l’apporto del tessuto chiaroscurale diviene forma e volume, quindi un medium per giungere a conclusioni più prossime ad una realtà tridimensionale e materiale. Disegno per Scultura 1 si articolerà in elaborazioni pratiche di tessiture grafiche, tessiture chiaroscurali, studio di volumi geometrici e di volumi in composizione, atte a rinnovare eventuali precedenti esperienze grafico artistiche, adeguare e creare base ad una manualità grafica neofita, per un comune procedere percorso formativo. Seguiranno studi dal vero di oggetti in composizione, di particolari anatomici e della figura intera, nonché fruizione del modello vivente ed ancora studi grafici di manufatti scultorei propri e di autori noti. Visite a mostre e musei, eventuali partecipazioni a progetti, workshop e mostre collettive.

—Modalità di svolgimento

Lezioni frontali in aula.
I semestre:  5a–9a settimana (lunedì, martedì, mercoledì)
ore 08.30 – 11.50

—Modalità esame

La materia a carattere laboratoriale prevede la consegna degli elaborati grafici prodotti durante le lezioni, integrati da disegni svolti al di fuori dell’orario curriculare.

—Prerequisiti richiesti

Capacità di analisi dei soggetti atta a trasposizioni grafiche delle forme e dei volumi nello spazio.
Conoscenza base delle tecniche grafiche unitamente a nozioni di storia dell’ arte scolastica che individui le principali correnti e periodi artistici con particolare riferimento a scultori.

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative, con esclusione dello studio individuale.

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale cinap@abacatania.it