Design del tessuto

Stampa su Tessuto

Design del tessuto
Design del tessuto

Progetto moduli Stampa su Tessuto

Design del tessuto
Design del tessuto

Modulo di Stampa su Tessuto

Design del tessuto
Design del tessuto

Stampe su Tessuto

Esposizione di Elementi Design del Tessuto
Esposizione Design del Tessuto
Freccia destra
Freccia sinistra
Freccia destra
Freccia sinistra

Syllabus

—Obiettivi formativi

II corso di design del tessuto di secondo livello del biennio di fashion design, si rivolge agli studenti che già, hanno avuto una prima esperienza all’interno di un laboratorio di stampa, durante il triennio in Accademia, e hanno studiato e prodotto dei manufatti artigianali utilizzando le tecniche xilografiche o linoleografiche, realizzando delle matrici per un disegno unico, per il proprio monogramma o logotipo ed hanno progettato il pattern per il proprio tessuto moda o per un elemento di interior design.

Al biennio gli allievi approfondiranno i vari ed infiniti tessuti della moda e del design di cui questo settore si occupa, progettando e realizzando con le tecniche più avanzate il proprio tessuto originale, dalla progettazione del disegno digitale, mediante software, come Adobe® Illustator, affiancati alla realizzazione tradizionale a matita e a china, che serviranno per le proprie ed esclusive creazioni a tema, nel campo artistico, per la propria collezione moda. Tenendo conto dell’effetto che il motivo, la texture, creata, avrà una volta indossata o accostata in un determinato capo, ambiente, o in un determinato contesto.

Il corso si prefigge di dare una preparazione specifica ancora più dettagliata e amplificata dei materiali e delle tecniche di produzione sul design tessile, che è sempre un settore in continua evoluzione dal punto di vista dei processi tecnologici e delle tendenze che si sono sviluppate all’interno della nostra società, in cui emerge il forte legame fra arte, innovazione e tecnica evolutiva della società stessa, tenendo conto delle questioni etiche di sviluppo ambientale ed ecosostenibile del contemporaneo.

Una parte delle ore di laboratorio si dedicheranno alla lavorazione delle matrici realizzate artigianalmente con le tecniche d’incisione quali la calcografia abbinata alle tecniche a rilievo. Si procederà con la stampa su diversi supporti, per avere una visione a tutto campo del proprio progetto, dalla carta giapponese o d’incisione al tessuto, seguendo il proprio iter progettuale stabilito in precedenza con il docente. Il ricamo e le applicazioni decorative verranno aggiunte, se necessario, in un secondo momento. Si eseguiranno le prove in nero e a colori passando poi alla stampa degli esemplari definitivi, che terranno conto delle tendenze in auge nella nostra attuale società.

—Modalità di svolgimento

II semestre: 4a–6a–8a–10a–12a–14a settimana (lunedì, martedì, mercoledì) ore 08.45-12.30 scansione giornaliera (3,5 ore).


Esercitazioni e revisioni

Non sono previste esercitazioni intermedie. L’accesso alle revisioni è su prenotazione via PEO. Nella pagina del docente è disponibile il calendario di massima delle revisioni preventivamente redatto.

Elaborato finale

Per il conseguimento della materia è prevista la realizzazione di un elaborato da consegnare contestualmente all’esame. L’elaborato finale per essere ammesso dovrà necessariamente avere le seguenti caratteristiche: carpetta, realizzata e studiata in modo originale in base al tema scelto, contenente le stampe su carta e tessuto realizzate in laboratorio o da casa, completa di disegni a china.

I lavori dovranno essere assemblati, protetti da carta velina bianca, a formare un campionario di stampe e idee, rigorosamente firmate a matita. Gli studenti si occuperanno della progettazione grafica della copertina o del contenitore adatto a contenere i disegni preparatori e definitivi dei lavori scelti con il docente unitamente al campionario di tessuti di moda o design per accedere all’esame finale del corso.

—Modalità esame

Esame orale sui testi di riferimento obbligatori e i contenuti illustrati a lezione, sulle capacità creative, abilità tecniche, conoscenze teoriche e culturali sul progetto presentato. La valutazione comprenderà anche l’elaborato finale.

—Prerequisiti richiesti

Conoscenza dell’immagine e del segno, conoscenza delle tecniche di stampa su tessuto e delle tecniche sulle fibre, struttura e armatura di un tessuto per la moda o per l’interior design.

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria, non inferiore all’80% della totalità della didattica frontale come previsto da palinsesto, con esclusione dello studio individuale come da Art.10 del DPR n. 212 del 8 luglio 2005.

—Contenuti del corso

  1. Presentazione corso, testi e materiali.
  2. Didattica, Tecniche d’incisione a rilievo.
  3. Didattica, Tecniche sperimentali su tessuto.
  4. Didattica, Preparazione matrici di zinco.
  5. Didattica, Tecniche indirette, acquaforte.
  6. Laboratorio, Disegni a china a tema personale.
  7. Laboratorio, Disegni a china e acquerello.
  8. Laboratorio, Tecniche indirette, acquaforte.
  9. Laboratorio, Trasferimento disegno su zinco.
  1. Laboratorio, Le morsure.
  2. Laboratorio, Stampa su carta al Torchio.
  3. Didattica, Artisti e incisori contemporanei.
  4. Laboratorio, Stampa su tessuto al torchio.
  5. Laboratorio, Applicazioni e ornamenti.
  6. Laboratorio, Progettazione copertina carpetta.
  7. Laboratorio, Progettazione contenitore tessuti.
  8. Laboratorio, Progettazione campionario tessuti.

—Testi di riferimento obbligatori

J. Catafal, C. Oliva, L’Incisione, Il Castello, 2006;

Lia Luzzato, Renato Pompas, Colori e Moda, Bompiani, 2018.

—Altro materiale didattico

Video, foto e cataloghi consigliati dal docente durante le lezioni.

—Testi di approfondimento consigliati

Jenny Udale, Design di tessuti per la moda, Zanichelli, 2007;

VV., Stampa su Tessuto, Il Castello, 2007;

Gabri Joi Kirkendall, Jaclyn Escalera, The Joi of Lettering, Magazzini Salani, 2016.

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale [email protected]

—Nota di trasparenza

Il seguente Syllabus è l’unico documento a cui gli studenti possono fare riferimento per la fruizione e il conseguimento della disciplina nell’a.a. in oggetto, non saranno pubblicati ne presi in considerazione altri programmi didattici. Le informazioni inserite nel presente documento, con particolare attenzione alle caratteristiche delle esercitazioni intermedie, degli elaborati finali e dei testi di riferimento obbligatori, non potranno essere modificate dopo l’avvio della disciplina in oggetto. Tutto ciò che non è specificatamente descritto in questo Syllabus e/o effettivamente svolto a lezione non potrà essere chiesto in fase di esame.