Corrado Rubino

Profilo biografico

(Catania 1952) Laurea in Lettere moderne, indirizzo storico-archeologico, presso l’UNICT. Tesi di laurea in Topografia Antica. 
Docente a contratto presso ABACT dal 2013 a oggi.

Dal 1992 al 1995, ha collaborato con la cattedra di “Metodologia e tecnica dello scavo archeologico” presso UNICT. Ha partecipato, nel 1994 e nel 1995 alle campagne di scavo presso l’area archeologica di Corfinium (L’Aquila), e presso i Fori di Cesare e di Nerva in Roma. Dal 1998 al 2004, ha collaborato con la cattedra di “Topografia antica”. Dal 2009 al 2012 Cultore della Materia di “Topografia antica” presso il DISUM UNICT, e ha svolto un ciclo di lezioni su “Rilievo e ricerca delle fonti su monumenti in area urbana”. 
Consulente ai seguenti Seminari presso il DISUM UNICT: 
*Seminario: Metodologia e tecnica di scavo 1° corso: 1994 — Pianificazione dello scavo archeologico della villa romana di Corfinio (L’Aquila); 
*Seminario: Metodologia e tecnica di scavo 2° corso: 1996 — Pianificazione dello scavo archeologico dei fori imperiali (Foro di Nerva) a Roma. 
Nominato dall’ABACT consulente scientifico per il progetto di recupero e valorizzazione della “Tomba romana del Carmine” dal 28/10/2013 al 13/03/2014. Articolista e collaboratore della rivista culturale Agorà.  Autore del libro “Il sepolcro inaccessibile (la cosiddetta tomba di Stesicoro)”, Catania 2007; monografia per il rilievo e il disegno di un monumento in area urbana. 

Corrado Rubino