Storia dell’arte contemporanea 2 A-L

Syllabus

—Obiettivi formativi

Dall’Arte Povera ai nostri giorni: storie, protagonisti e progetti. La nascita del Sistema dell’arte contemporanea

Con le grandi trasformazioni che investono il mondo dell’arte contemporanea a partire dalla seconda metà degli anni Sessanta, si assiste alla nascita di nuove figure, tra cui quella del curatore, che impegnano energie in maniera sistematica a stretto contatto con gli artisti e la loro progettualità. Germano Celant, teorico dell’Arte Povera, è il primo protagonista di questa lunga storia che porta ai nostri giorni attraverso una panoramica tra artisti, movimenti, ricerche, singole mostre, rassegne internazionali, editoria sperimentale e percorsi outsider.

—Modalità di svolgimento

Lezioni sulla piattaforma Teams.
II semestre:  2a–7a settimana (giovedì, venerdì) ore 14.30-16.10

—Modalità esame

Prova finale orale associata a una prova scritta (stesura di brevi contributi testuali dedicati a singoli artisti e/o specifici argomenti).

—Prerequisiti richiesti

Conoscenza delle Avanguardie storiche e del percorso culturale e artistico dei protagonisti dell’arte italiana e internazionale attivi tra la fine dell’Otto e gli anni Cinquanta e Sessanta del Novecento.

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative, con esclusione dello studio individuale. Per un massimo di 25 ore (5 lezioni).

—Contenuti del corso

  1. Arte Povera. Storia e protagonisti, documenti e mostre
  2. Minimal Art.
  3. Arte concettuale.
  4. Transavanguardia e ritorno alla pittura tra Europa e America.
  5. Graffitismo tra USA e Italia
  6. Gli anni Duemila, mostre e protagonisti internazionali
  7. Maurizio Cattelan
  8. Il sistema dell’arte della stretta contemporaneità: professioni e protagonisti..
  1. .Musei, gallerie d’arte e fondazioni: dove e come si espone l’arte di oggi?
  2. Fondazioni d’arte contemporanea: il ruolo dei privati.
  3. Comunicare l’arte contemporanea.
  4. I nostri giorni.

—Testi di riferimento obbligatori

Un manuale di Storia dell’arte contemporanea adeguato e completo (a scelta; da concordare preferibilmente con il docente in aula Teams o via mail);

Letture di saggi e articoli consigliati dal docente nel corso delle lezioni (che il docente fornirà in aula Teams);

Enrico Crispolti, Come studiare l’arte contemporanea, Donzelli, Roma 2010, pp. IX-39; 99-220;

L. Madaro, Energia nuova per una stagione plurale, in Arte Mondadori, n. 567, novembre 2020, pp. 148-164, Cairo Editore, Milano;

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale cinap@abacatania.it