Regia

Syllabus

—Obiettivi formativi

ll programma didattico è finalizzato ad acquisire una conoscenza del linguaggio filmico.

—Modalità di svolgimento

Lezioni teoriche e incontri laboratoriali con analisi di opere cinematografiche, della loro struttura narrativa e delle loro modalità di linguaggio filmico.

—Modalità esame

Analisi dei progetti analitici e dei progetti creativi. Sono consigliate revisioni dei progetti.

—Prerequisiti richiesti

Conoscenza della storia del cinema.

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria, non inferiore all’80% della totalità della didattica frontale come previsto da pa- linsesto, con esclusione dello studio individuale come da Art.10 del DPR n. 212 del 8 luglio 2005.

—Contenuti del corso

  1. Elementi e sintassi del linguaggio filmico.
  2. Fasi di produzione di un film.
  3. Storyboard.
  1. Analisi della struttura narrativa. 
  2. Analisi di un’opera cinematografica.
  3. Progettazione e realizzazione di un cortometraggio.

—Testi di riferimento consigliati

Dario Dalla Mura, Elena peloso, Il linguaggio cinematografico, ed. Il Capitello.

Michael Rabiger, Girare un film, Dino Audino Editore

Christian Uva, Il digitale nella regia, Dino Audino Editore.

Giorgio Cremonini, Sandro Toni, Immagine e racconto, Ponte nuovo edizioni.

Margherita Porcelli, Lino Ferracin, Apriamo il film a pagina.., La nuova Italia.

Christopher J. Bowen e Roy Thompson, La graamatica della inquadratura, Dino Audino Editore

Arcangelo Mazzoleni, L’ABC del linguaggio cinematografico, Dino Audino Editore

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale cinap@abacatania.it