Inglese per la comunicazione artistica

Syllabus

—Obiettivi formativi

I risultati di apprendimento attesi sono:

  • Acquisizione di vocabolario specifico.
  • Esercitazioni sulla grammatica della lingua inglese a livello intermedio.
  • Media Theory: Preparazione di una presentazione orale su uno dei testi metodologici studiati a lezione.

Descrittori di Dublino:

  • Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding): Il corso avrà come obiettivo l’acquisizione di competenze linguistiche di natura lessicale e morfosintattica volte alla comprensione e all’interpretazione di testi critici e metodologici sulla Teoria dei Media.
  • Conoscenza e capacità di comprensione applicate (applying knowledge and understanding). L’enfasi del corso sarà incentrata sull’acquisizione del linguaggio specialistico.
  • Capacità di apprendere (learning skills) – Gli studenti saranno guidati nell’esplorazione delle strategie di apprendimento che meglio risponderanno alle esigenze individuali e del gruppo.
  • Autonomia di giudizio (making judgements) – Gli studenti saranno invitati al pensiero critico usando il linguaggio settoriale.
  • Abilità comunicative (communication skills) La capacità di esporre e comunicare efficacemente sarà incentivata in aula. Gli studenti prepareranno una oral presentation seguendo le linee guida sistematiche della tipologia testuale e presenteranno la loro argomentazione critica su uno dei testi approfonditi a lezione.


—Modalità di svolgimento

Lezioni frontali in aula / Esercitazioni.
II semestre: 

—Modalità esame

  1. Language Focus- (vd. Allegato 1 e 2)
  2. A scelta dello studente tra A, B o C (vd. Allegato 1 e 3):
  • a. Oral presentation sul testo di W. Benjamin
  • b. Oral presentation sul testo di M. McLuhan
  • C. Oral presentation sul testo di J.D. Bolter- R. Grusin


—Prerequisiti richiesti

Competenze linguistico-comunicative corrispondenti al livello B1+ del Common European References of Languages.

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative, con esclusione dello studio individuale. Per un massimo di 25 ore (5 lezioni).

—Contenuti del corso

  1. Presentazione Corso (obiettivi, materiali, modalità d’esame); W. Benjamin, The Work of Art in the Age of Mechanical Reproduction (intro, chapters 1-2); Language focus: Quantifiers / Indefinite pronouns.
  2. W. Benjamin, The Work of Art in the Age of Mechanical Reproduction (chapters 3-4-5); Language focus: Pronouns one-ones / Adjectives in -ed and -ing.
  3. W. Benjamin, The Work of Art in the Age of Mechanical Reproduction (chapters 6-7); Language focus: Present Perfect Simple, for and since, Present Perfect Continuous.
  4. W. Benjamin, The Work of Art in the Age of Mechanical Reproduction (chapters 12-14-15); Language focus: Past Perfect.
  5. M. McLuhan, “The Agenbite of Outwit”; Language focus: Present Perfect vs Past Simple.
  1. M. McLuhan, “The Agenbite of Outwit”; Language focus: Modals verbs of obligation: should, have (got) to, must
  2. J.D. Bolter-R. Grusin, Remediation: Understanding New Media (“introduction”); Language focus: Possibility: may, might, could.
  3. J.D. Bolter-R. Grusin, Remediation: Understanding New Media (“The work of art in the age of mediation”; Language focus: Conditionals
  4. How to prepare and deliver an effective oral presentation
  5. Language focus: Revision/Drills.

—Testi di riferimento obbligatori

Walter Benjamin, “The Work of Art in the Age of Mechanical Reproduction”, in Illuminations, ed. by H. Arendt, Schocken Books, 1969(1935)
[Introduction + Chapters 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 12, 14, 15].

http://web.mit.edu/allanmc/www/benjamin.pdf;

Marshall McLuhan, “The Agenbite of Outwit”, Location Magazine, 1/1, 1963, 41-44.

http://projects.chass.utoronto.ca/mcluhan-studies/v1_iss2/1_2art6.htm;

Jay David Bolter – Richard Grusin, Remediation: Understanding New Media, MIT Press, 1999 [pp. 2-15 / 73-75].

https://monoskop.org/images/a/ae/Bolter_Jay_David_Grusin_Richard_Remediation_Understanding_New_Media_low_quality.pdf;

Mark Foley-Diane Hall, My Grammar Lab, (B1/B2), Pearson Longman, 2015;

R. Murphy, English Grammar in Use, Intermediate, Cambridge University Press, 2012;

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale cinap@abacatania.it