Design per l’editoria e tipografia

Freccia destra
Freccia sinistra

Syllabus

—Obiettivi formativi

Il corso di Design per l’editoria e tipografia affronterà gli argomenti legati alla progettazione grafica con particolare attenzione alla tipografia e alla sua applicazione in ambito editoriale: dalla nascita della scrittura all’invenzione della parola stampata, dai modelli storici all’evoluzione digitale dei caratteri tipografici, dalle regole di composizione alla leggibilità di un testo scritto.
L’obiettivo è quello di introdurre lo studente e, allo stesso tempo, fargli acquisire quella consapevolezza critico/ progettuale circa le scelte che riguardano il mondo della tipografia, più nello specifico della «microtipografia» (tipografia del dettaglio) e della «macrotipografia», attraverso l’approfondimento teorico e pratico di tutti gli elementi che fanno parte di questa disciplina: la forma della lettera, lo spazio tra le lettere, la parola, lo spazio tra le parole, la riga di testo, l’interlinea, la colonna di testo, le classificazioni dei caratteri, la struttura tipografica, il layout e il formato di un’artefatto editoriale, la grandezza e disposizione delle colonne di testo e immagini etc.
Le lezioni saranno composte da interventi teorici, approfondimenti storico/progettuali e da diverse esercitazioni pratiche, inerenti alla microtipografia e macrotipografia, volte ad integrare le nozioni acquisite durante il corso.

—Modalità di svolgimento

Didattica mista in presenza e a distanza (DAD)
Primo semestre: 4a—10a settimana (giovedì, venerdì, sabato) ore 8.45 – 12.30 aula 14 sede di via Raimondo Franchetti n. 5 (codice teams: vbgzj9j)

—Modalità esame

Esame orale sui testi di riferimento. Voto sulla ricerca progettuale:
1) Catalogo monografico (64 pagine + copertina).
2) Specimen (Sedicesimo autocopertinato) su un carattere tipografico.
È obbligatoria la revisione del progetto editoriale, non sono ammessi studenti senza progetti revisionati. Il catalogo monografico dovrà essere consegnato stampato all’esame.
I file pdf dovranno essere inviati via mail.

—Prerequisiti richiesti

Conoscenza storica del campo editoriale e tipografico, utilizzo di software di Desktop publishing.

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria, non inferiore all’80% della totalità della didattica frontale come previsto da palinsesto, con esclusione dello studio individuale come da Art.10 del DPR n. 212 del 8 luglio 2005..

—Contenuti del corso

  1. Presentazione del corso di Design per l’editoria e tipografia.
    Teoria e Pratica.
  2. «Il carattere tipografico nella storia della stampa»
    Origine e sviluppo dei caratteri tipografici.
  3. «Il carattere tipografico nella storia della stampa»
    Settecento, Ottocento e Novecento.
  4. «La nuova tipografia»
    Dalla Tipografia elementare alla Tipografia Svizzera.
  5. «Microtipografia» La lettera
    Il particolare nella progettazione grafica.
  6. «Macrotipografia» La parola, la riga di testo.
    Ritmo, Forma, Espressione.
  7. «Esercizi tipografici».
    Esercitazione pratica sul carattere tipografico.
  8. «Tipografia e Progetto in Italia»
    Storia e tradizione della cultura tipografica in Italia.
  9. «Tipografia contemporanea»
    Il disegno dei caratteri nel XXI secolo.
  1. «Formati editoriali»
    Libri informativi Cataloghi d’arte, Monografie, Libri scientifici.
  2. «Monografia»
    Narrazione visiva di un artefatto monografico.
  3. «Sistemi di Griglia»
    Esercitazione pratica sull’impaginazione di un artefatto editoriale.
  4. «Progettare il catalogo»
    Storia, progettazione e narrazione visiva di un catalogo.
  5. «Tipografia informativa» — Wayfinding
    Il carattere tipografico applicato ai sistemi di orientamento.
  6. «Tipografia digitale»
    Il carattere tipografico applicato ai formati non editoriali.
  7. «L’immagine fotografica» Contenuto, contesto e senso.
  8. «Laboratorio» Progettare una Monografia
  9. Panoramica software Adobe InDesign® CC 2021.

—Testi di riferimento obbligatori

• Robert Bringhust, Gli elementi dello stile tipografico, Edizioni Sylvestre Bonnard, 2001.

• Fabrizio M.Rossi, Il nuovo caratteri e comunicazione visiva, IkonaLiber, 2017.

• Manuela Rattin e Matteo Ricci, Questioni di Carattere, Stampa Alternativa / Graffiti 1997.

• Warren Chappell, Robert Bringhust, Breve storia della parola stampata, Sylvestre Bonnard, 2004.

Testi di approfondimento consigliati

• Aldo Novarese, Alfa beta. Lo studio ed il disegno del carattere, Archivio Tipografico, 2020.

• Daniele Baroni, Un oggetto chiamato libro, Longanesi 2017 (Edizioni Sylvestre Bonnard, 2009).

• Simon Garfield, Sei proprio il mio typo. La vita segreta delle font, Ponte alle Grazie, 2012.

• Sigfrid Henry Steinberg, Cinque secoli di stampa. Tipografia e caratteri, libri ed editoria, Einaudi, 1961. 

• Gerard Unger, Teoria del type design, Ronzani editore, 2020.

• Robin Kinross, Tipografia moderna. Saggio di storia critica, Stampa Alternativa, 2001.

• Albe Steiner, Il mestiere di grafico, Einaudi, 1997.

• Adrian Frutiger, Segni & Simboli, Stampa Alternativa / Graffiti, 2014.

— Altro materiale didattico

TCD — Type Directors Club

AT — Archivio Tipografico

AIAP — Centro di documentazione sul Progetto Grafico

AIS/Design — Associazione Italiana Storici del Design

Associazione Culturale Campo Grafico

Archivio Grafica Italiana

Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA
Gli studenti con disabilità o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da professori e da tutor (se assegnati) attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata).
Gli studenti possono, mediante e-mail istituzionale eventualmente anche attraverso i tutor, chiedere al professore del corso un colloquio in modo da concordare obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni e comunque non oltre la prima settimana di corso.
Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale [email protected]