Anatomia per il fashion design H-P

Syllabus

—Obiettivi formativi

Il “problema” del corpo al centro di un laboratorio dove discorsi, idee, pittura, gesti si incontrano e si confrontano in un luogo dove lo studente potrà esprimere sé stesso attraverso il modo e la tecnica che gli sono più congeniali.

Infatti, il fenomeno della corporeità riemerge a tutti i livelli: dall’arte allo spettacolo, dalla pubblicità al design, alla moda ritroviamo il CORPO come un territorio dove esperienze diverse si incrociano e si sovrappongono.
Il corpo ha perso la sua sacralità per divenire altro, e spesso, tutt’altro che corpo.

Il laboratorio di Anatomia Artistica si propone allora di far scoprire allo studente, attraverso un percorso molto personale, questa nuova corporeità e di saperla utilizzare nel suo lavoro di fashion designer.
Ampio spazio sarà dato al disegno, dalle basi anatomiche al disegno per la moda.

—Modalità di svolgimento

Lezioni in DAD
I semestre:  1a–8a settimana (giovedì, venerdì e sabato) ore 08.15-13.15

—Modalità esame

L’esame consiste nella presentazione in formato PDF o Power Point di tutti i disegni realizzati durante il corso. Inoltre ci sarà una parte dell’esame in forma orale sulle lezioni teoriche svolte.

Durante il corso sono previste almeno due verifiche.

—Prerequisiti richiesti

Nessuno

—Frequenza delle lezioni

La frequenza è obbligatoria non inferiore all’80 per cento della totalità delle attività formative, con esclusione dello studio individuale. Per un massimo di 25 ore (5 lezioni).

—Contenuti del corso

  1. ICONOGRAFIA DEL CORPO.
  2. L’UOMO LIBERATO DALLA SUA ANATOMIA.
  3. CORPO REALE E CORPO VIRTUALE
  4. IL CORPO E IL TRAVESTIMENTO
  5. LA TECNOMUTAZIONE DEL CORPO
  6. CORPO E COMUNICAZIONE
  1. PERCEZIONE DEL CORPO
  2. IDENTITA’
  3. STUDIO DELLE PROPORZIONI.
  4. CONNESSIONI TRA ARTE, ARTISTI E MODA.
  5. LA PELLE.

—Testi di riferimento obbligatori

Drudi/Paci, La figura nella moda;

Il figurino di moda, Edizioni Burgo, Milano;

Ciammaichella, Disegno digitale per la moda, Aracne editrice, 2011;

Munari, Textures, Quaderni di comunicazione;

Eco, Storia della bellezza, Bompiani ed., 2015;

— Strumenti per studenti con disabilità e/o DSA

Gli studenti con disabilità e/o DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono supportati da docenti e tutor attraverso la consulenza con il CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata). 
Gli studenti interessati possono chiedere al docente di riferimento, anche attraverso il proprio tutor dove assegnato, un colloquio personale, mediante mail istituzionale, in modo da programmare insieme obiettivi didattici ed eventuali strumenti compensativi e/o dispensativi, in base alle specifiche esigenze. 
Tale colloquio sarebbe opportuno che avvenisse prima dell’avvio delle lezioni o comunque non oltre la prima settimana di corso, al fine di attivare eventuali misure a garanzia di pari opportunità sia per le lezioni che per gli esami. Per rivolgersi direttamente al CInAP è possibile utilizzare la mail istituzionale cinap@abacatania.it